EVENTI E APPUNTAMENTI | martedì 17 settembre 2019 11:37

EVENTI E APPUNTAMENTI | 18 agosto 2019, 17:00

Combin en Musique approda nella chiesa parrocchiale di Doues

Nelle foto di Philippe Trossello lo spettacolo del 14 agosto

Nelle foto di Philippe Trossello lo spettacolo del 14 agosto

‘Il Rinascimento e l’arte di cantare al liuto’ è l’ottavo appuntamento con il festival musicale ‘Combin en Musique’una felice combinazione tra luoghi e musica giunta quest’anno alla seconda edizione, che si svolge nei comuni di Ollomont, Valpelline e Doues. Qui il prossimo spettacolo, alle 21, presso la chiesa parrocchiale di San Biagio, un edificio ricostruito alla fine del ‘700 dopo la frana del 1300 che aveva distrutto la chiesa che si trovava prima al villaggio di La Cerise. Protagonisti del prossimo appuntamento in musica saranno Massimo Lonardi, al liuto e la soprano Annarita Pili. IL RINASCIMENTO E L’ARTE DI CANTARE AL LIUTO Frottole, madrigali e villanelle alla napolitana... Il repertorio per canto e liuto costituisce una parte importante della musica del Rinascimento, a partire dai primi anni del ‘500 furono pubblicati libri nei quali composizioni polifoniche dei più importanti autori dell’epoca, originariamente concepite per tre o per quattro voci, venivano trascritte lasciando la parte superiore al canto mentre le voci inferiori venivano intavolate per il liuto in modo da formare un accompagnamento polifonico. Questa prassi permise alla voce “sola” di esprimere con particolare intensità gli “affetti” contenuti nel testo ed ebbe sicuramente influenza nella formazione del “Recitar cantando” che caratterizzò la musica del periodo storico successivo. Nel repertorio per canto e liuto si trovano sia composizioni di carattere dotto, come le frottole o i madrigali, che di ispirazione popolaresca come le villanelle alla napolitana. A queste composizioni abbiamo accostato alcuni Recercari per liuto solo del “Divino Francesco da Milano” che testimoniano la reciproca e feconda influenza fra la musica strumentale e la musica vocale del Rinascimento. Musiche di Marchetto Cara, Bartolomeo Tromboncino, Jacques Arcadelt, Philippe Verdelot, Francesco da Milano Orlando di Lasso. Anonimi napoletani.

red. spe/ip.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore