/ Governo Valdostano

Governo Valdostano | 29 novembre 2023, 20:59

Traforo del Gran San Bernardo: Assessore agli Affari europei Caveri ha incontrato oggi l’ambasciatrice elvetica presso Ue

In agenda il Traforo del Gran San Bernardo

Traforo del Gran San Bernardo: Assessore agli Affari europei Caveri ha incontrato oggi l’ambasciatrice elvetica presso Ue

L’Assessore agli Affari europei, Innovazione, PNRR e Politiche nazionali per la Montagna, Luciano Caveri ha incontrato oggi l’Ambasciatrice elvetica presso l’Unione europea, Rita Adam, alla quale, nell’aprile del 2021, aveva già avuto modo - quand’era Ambasciatrice in Italia - di illustrare la situazione del traforo del Gran San Bernardo, argomento da sempre di attualità, considerato che tale collegamento fa parte della Rete transeuropea dei Trasporti ed è essenziale anche per coltivare i rapporti storici della Valle d’Aosta con i Cantoni Romandi.

Ora lo stesso appello è valso per chiedere, come lo stesso Caveri aveva già fatto con rappresentanti dell’Ambasciata svizzera nel febbraio di quest’anno, un’autorevole sollecitazione presso la Commissione europea, che si sta occupando della questione.

Ho ricostruito alla dottoressa Adam - spiega Caveri - quanto le autorità valdostane in questi anni hanno fatto sia per sbloccare i fondi nazionali promessi più volte nel corso delle Conferenze intergovernative per la modernizzazione del traforo sia per spiegare in Europa la necessità di allungamento della concessione dal 2034 al 2050 per consentire gli investimenti necessari per i lavori attuali e futuri. Richiesta quest’ultima che confidiamo essere in dirittura d’arrivo. Azioni congiunte, come evidenziato ancora di recente in una serie di incontri in diverse sedi da parte del Presidente della Regione Renzo Testolin, che servono per garantire sempre di più la sicurezza nel traforo monotubo, sapendo che già sono comunque assicurati gli standard richiesti dalla direttiva comunitaria con la realizzazione di un tunnel in funzione, parallelo a quello di transito, utile per eventuali evacuazioni”.

L’Ambasciatrice ha confermato l’impegno svizzero in Europa sulla questione, evocata per altro come importante anche in incontri al vertice avvenuti fra le autorità svizzere e le massime cariche istituzionali italiane.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore