/ EVENTI E APPUNTAMENTI

EVENTI E APPUNTAMENTI | 23 luglio 2022, 13:54

Una due giorni per ricordare e commemorare la tragedia degli ex internati

La Sezione Valdostana dell’Associazione Nazionale Ex-Internati, ricostituita lo scorso annoper volontà di figli e nipoti particolarmente sensibili alla causa, comunica che quest’anno la tradizionale cerimonia commemorativa di fine luglio si svolgerà nel corso di due giorni: il 30 ed il 31 luglio

Una due giorni per ricordare e commemorare la tragedia degli ex internati

La consueta cerimonia presso il Monumento sito al Colle del Piccolo San Bernardo sarà infatti impreziosita da un evento di particolare importanza che si terrà alla vigilia, presso la saletta dell’Hotel des Etats in Piazza Chanoux ad Aosta. Qui, sabato 30 luglio alle ore 18, verrà presentato il libro di Gastone Gal “Incrollabili – La Resistenza degli Ufficiali italiani nel lager di Hammerstein”.

Con questo volume, Gastone Gal, della sezione ANEI di Padova e vice-presidente nazionale, riesce a sottolineare un aspetto poco approfondito nella bibliografia legata ai diari di prigionia, concentrandosi sulle condizioni degli Ufficiali, sotto molto aspetti diverse da quelle dei soldati e dai sottufficiali ma accomunate dalla ferma volontà di ribadire il proprio no a ogni forma di collaborazionismo che, in veste di ufficiale, risultava ancora più difficile.

Domenica 31 luglio, la delegazione ANEI depositerà una corona presso il Monumento al Colle, dove campeggia la scritta “Mai più reticolati nel mondo”, alla presenza anche di una delegazione di omologhi francesi. Seguirà la Santa Messa alle ore 11 presso la Chiesa Parrocchiale di La Thuile e alle ore 12 una deposizione di fiori presso il Monumento ai Caduti in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto alla presenza di una rappresentanza del Gruppo Alpini di La Thuile.

I soldati italiani che durante la seconda guerra mondiale, a seguito dell’armistizio dell’8 settembre 1943, sono stati deportati in campi di concentramento nazisti furono oltre 600.000  di cui più un migliaio erano valdostani.

Il monumento al Colle del Piccolo San Bernardo fu eretto nel 1955 per volontà congiunta degli ex internati italiani e francesi e posizionato quindi in un luogo simbolico di unione fra i popoli.

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore