/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 08 aprile 2021, 11:06

La politica smetta di fuggire davanti ai problemi dei valdostani

La politica smetta di fuggire davanti ai problemi dei valdostani

Il tradimento è certamente una delle esperienze più temute, dolorose e la politica ci ha tradito. Un sentimento orribile, che ci fa sentire fragili e impotenti, in balìa degli altri e degli eventi.

Passiamo la vita lavorando, facendo sacrifici per migliorare il nostro tenore di vita, per dare alla famiglia quello che si pensa necessità e possa portare serenità. Non possiamo farlo da soli. Una comunità ha bisogno di regole, al servizio di tutti. La politica, i politici hanno questo incarico e siamo noi cittadini a nominarli. Li nominiamo con la speranza che lo facciano nel migliore dei modi, rappresentandoci, risolvendo o perlomeno tentando di risolvere i problemi di una comunità, il lavoro, la salute.

Assistiamo invece ad una politica inerme, incapace di dare risposte, la manifestazione di ieri del settore 'somministrazione' sotto le finestre del Palazzo regionale lo dimostra, è triste vedere chi ci rappresenta rifiutare di incontrare i rappresentanti di una categoria che da più di un anno è senza lavoro, che disperatamente ha tentato e sta tentando di salvare la fonte di sostegno della famiglia, commercianti che devono portare a casa il pane e non sanno più a chi rivolgersi per farlo, sono disperati.

La comunità ha bisogno di risposte, concrete, parole e proclami non bastano più ma non è nascondendosi che si affronta il momento che stiamo vivendo e non è nemmeno mettendoci la faccia come qualcuno ha detto, ma facendolo con parole vuote, senza significato.

Lottiamo contro la fiducia, non abbiamo più difese e sempre di più la vita ci sta spingendo in quella direzione, verso una fiducia spezzata ma non possiamo farci da parte, non possiamo farcela da soli e siamo stanchi di lottare, abbiamo bisogno che la politica batta non un colpo ma mille colpi, che giustifichino l’incapacità di onorare il pesante incarico che gli abbiamo conferito, che anche loro lottino con noi, che condividano con noi il peso del tradimento.

moreno rossin

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore