/ EVENTI E APPUNTAMENTI

EVENTI E APPUNTAMENTI | 23 novembre 2023, 22:49

La Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza sulle donne di Soroptimist VdA

Luci arancioni puntate anche sul Forte di Bard dal 24 al 26 novembre

La Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza sulle donne di Soroptimist VdA

Saranno 1200 i sacchetti di carta con lo slogan, stampato in arancione, “non accettare nessuna forma di violenza – chiama il 1522” in distribuzione, al momento della vendita dei farmaci, in molte farmacie private della regione e in quelle comunali gestite dall’APS di Aosta.

E’ una delle iniziative proposte quest’anno dal Soroptimist Club Valle d’Aosta per celebrare la Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza sulle donne che ricorre il 25 novembre.

Da giorni è stato esposto sulla facciata del Monte dei Paschi di Siena in piazza Chanoux ad Aosta, lo striscione con cui, come negli anni passati e con il patrocinio del Comune di Aosta, il Soroptimist intende far arrivare alle donne vittime di violenza un’offerta di aiuto attraverso i numeri telefonici da contattare in caso di bisogno: il 1522 del servizio nazionale anti violenza e stalking attivo 24 ore su 24 e i contatti telefonici del Centro donne contro la violenza di Aosta.

Alla campagna “Orange the World”, sostenuta dal Soroptimist International e promossa dall’Agenzia delle Nazioni Unite per l’Uguaglianza di genere, anche quest’anno ha aderito la Soprintendenza regionale ai Beni culturali che fino al 10 dicembre illuminerà di arancione il Castello di Aymavilles. Luci arancioni puntate anche sul Forte di Bard dal 24 al 26 novembre.

Il sostegno alle donne vittime di violenza non può limitarsi ad accentrare l’attenzione sul problema in occasione della Giornata mondiale che si celebra il 25 novembre, ma deve concretizzarsi in un impegno costante.

E’ con questa consapevolezza che il Soroptimist Valle d’Aosta, in collaborazione con lo Zonta Club,  ha deciso l’acquisto di un PC con telecamera, a favore del Comando dei Carabinieri di Aosta per l’acquisizione delle denunce nell’ambito del progetto “Una stanza tutta per sé”.

La stanza che dal 2019 consente nella caserma di via Clavalité ad Aosta l’ascolto protetto di donne vittime di violenze e abusi è stata di recente spostata in un locale più idoneo che, su richiesta del Comando dei Carabinieri, il Soroptimist ha provveduto a sistemare e dotare di uno spazio per i bambini piccoli con tavolino, sedie, libri e giochi. Presto l’inaugurazione.

P.Va/red

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore