/ ECONOMIA

ECONOMIA | 31 maggio 2023, 20:31

“Cosa posso fare per te” – Iniziative e contributi economici per l’inclusione socio-lavorativa di persone con disabilità

Ii è svolta oggi, mercoledì 31 maggio 2023, presso la Saletta di Palazzo regionale ad Aosta, la presentazione della campagna di sensibilizzazione per l’assunzione di persone con disabilità “Cosa posso fare per te” e delle iniziative messe in campo dall’Assessorato per favorire l’inclusione socio-lavorativa

“Cosa posso fare per te” – Iniziative e contributi economici per l’inclusione socio-lavorativa di persone con disabilità

Il messaggio della campagna “Cosa posso fare per te” parte dal concetto che il lavoratore con disabilità è innanzitutto una risorsa che può mettere a disposizione del datore di lavoro e dei colleghi le proprie capacità e competenze, offrendo un contributo concreto al benessere dell’impresa, al pari di tutti gli altri dipendenti. In questo modo, il messaggio ultimo della campagna è che si può integrare la disabilità in modo armonico nelle relazioni e nei processi che vengono vissuti quotidianamente sul posto di lavoro, favorendo l’accettazione senza pregiudizi delle persone con cui si condividono le giornate lavorative.

La campagna di sensibilizzazione, sviluppata nell’arco di nove mesi, mostrerà, attraverso video testimonianze di lavoratori con disabilità, colleghi e datori di lavoro valdostani, le diverse prospettive di chi è andato oltre le difficoltà e le apparenze e vive quotidianamente la dimensione lavorativa inclusiva.

Le video-testimonianze saranno veicolate attraverso i social network dell’Amministrazione, in particolare dalle pagine del Dipartimento politiche del lavoro e della formazione (Facebook: https://www.facebook.com/<wbr></wbr>dipartimentolavororegionevda  – Instagram: @diplavorovda), mediante pillole, diffuse sfruttando i formati story e reel, e mediante video integrali, che sarà possibile visionare sul sito web istituzionale al canale tematico “Lavoro” (https://lavoro.regione.vda.it ). Inoltre, a supporto della campagna e delle iniziative avviate per favorire l’inclusione socio-lavorativa, alla campagna video veicolata principalmente online saranno affiancati ulteriori strumenti tradizionali.

Tale campagna di sensibilizzazione vuole essere un primo passo per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento, incoraggiando imprese e datori di lavoro ad usufruire di quanto l’Amministrazione regionale già mette a disposizione per favorire l’inclusione socio-lavorativa nelle realtà aziendali. Infatti, numerose sono le iniziative e i contributi previsti per favorire l’assunzione di persone con disabilità.

Fino al 24 novembre 2023, sarà possibile richiedere gli incentivi per le assunzioni (a tempo determinato di almeno 6 mesi e indeterminato, nonché le trasformazioni) di soggetti disabili. L’incentivo ammonta a 10.000 euro annui, per massimo 24 mesi, per le assunzioni e trasformazioni a tempo pieno e indeterminato dei soggetti disoccupati iscritti negli elenchi del collocamento mirato, e a 12.000 euro annui, per massimo 24 mesi, per soggetti appartenenti a specifiche categorie.

Le famiglie che hanno a carico figli con disabilità tra i 3 e i 21 anni possono richiedere il voucher per l’accesso a servizi di conciliazione che garantiscono l’assistenza delle persone con disabilità nel periodo estivo. Il voucher, riservato a nuclei familiari dove almeno un genitore è occupato con rapporto di lavoro subordinato, è un lavoratore autonomo oppure è inserito in un percorso di politica attiva del lavoro condiviso con il Centro per l’Impiego, è concesso a copertura del costo del servizio, per un importo massimo pari a 2.000 euro.

L’Amministrazione ha, inoltre, avviato a inizio di quest’anno il primo corso per Disability manager, a cui hanno partecipato 25 lavoratori assunti alle dipendenze di 20 realtà aziendali presenti sul territorio regionale. Tale iniziativa sarà riproposta al fine di formare esperti nell’inclusione socio-lavorativa che possano facilitare l’inserimento sostenendo, da un lato, la persona con disabilità o svantaggio e, dall’altro, il datore di lavoro, per garantire condizioni di lavoro che rispettino le esigenze del lavoratore, valorizzandone le capacità e le potenzialità, nonché quelle di produttività, rendendo l’inserimento e la permanenza al lavoro della persona con disabilità o svantaggio ottimale per entrambe le parti.

L’attenzione al tema dell’inserimento lavorativo delle persone con disabilità è tra gli obiettivi del nostro PPL 2021/23. E’ necessario, però, è un cambio di prospettiva! La campagna di sensibilizzazione per l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità “Cosa posso fare per te?” vuole lanciare un nuovo messaggio. L’assunzione di persone con disabilità non va vissuta solo come un mero adempimento normativo, ma come un modo diverso e più ampio di valorizzare le risorse che ogni persona può mettere a disposizione degli altri, siano essi enti, istituzioni o imprese.

Con questa campagna vogliamo: sensibilizzare le imprese e le istituzioni sulla cultura dell’inclusione nei contesti lavorativi, superare i pregiudizi e promuovere le realtà lavorative inclusive del territorio valdostano - dichiara Assessore Luigi Bertschy.

Tutte le iniziative nonché i video della Campagna di sensibilizzazione “Cosa posso fare per te” sono pubblicati sul canale tematico “Lavoro” del sito web istituzionale (https://lavoro.regione.vda.it ). Per informazioni aggiuntive, è possibile contattare la Struttura politiche per l’inclusione lavorativa all’indirizzo email dirittoallavoro@regione.vda.it

Intervento Ministra per le disabilità Alessandra Locatelli

redix

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore