/ SANITÀ, SALUTE E STARE BENE

SANITÀ, SALUTE E STARE BENE | 11 gennaio 2022, 19:02

I contagi corrono e i no vax stanno in poltrona invece di vaccinarsi

Tampone fine isolamento anche in farmacia o dai medici di medicina generale. In Italia 220.532 casi, 294 morti. Tasso di positività 16%.

I contagi corrono e i no vax stanno in poltrona invece di vaccinarsi

I nuovi positivi sono stati 671, i guariti e per questo usciti dall'isolamento fiduciario sono stati 652. Dopo la giornata di super lavoro per il drive-in di Aosta, con oltre 900 prenotati, la situazione del Covid-19 in Valle peggiora in modo lieve, con un aumento degli attuali positivi di 19 unità. I tamponi refertati sono stati, nella giornata di lunedì, 4.065.

Peggiora la situazione dell'ospedale regionale Umberto Parini, dove in 24 ore il numero di pazienti ricoverati è aumentato di sette: gli attuali positivi sono 5.168, dei quali 5.109 in isolamento domiciliare e 59 in ospedale. Nei reparti ordinari sono ricoverate 53 persone, sette più della giornata precedente; in Terapia intensiva restano sei persone. I numeri sono contenuti nel bollettino di aggiornamento quotidiano diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell'Usl elaborati dalla protezione civile.

Tampone fine isolamento anche da medico e in farmacia

Oltre alla struttura drive-in gestita ad Aosta dall'Usl, anche i medici di medicina generale e le farmacie abilitate potranno fare i tamponi per la certificazione del termine dell'isolamento Covid-19.

Lo scrivono in una nota la presidenza della Regione e l'assessorato alla Sanità, in base a "quanto concordato oggi nell'ambito dell'Unità di supporto e di coordinamento per l'emergenza Covid-19". Presidenza e assessorato aggiungono che "il provvedimento sarà formalizzato dalla giunta regionale" con un'apposita delibera.

In Italia 220.532 casi, 294 morti. Tasso di positività 16%

Processati 1.375.514 tamponi. In aumento intensive (+71) e ricoveri (+727). Il direttore dell'Oms Europa Hans Kluge: "Entro 2 mesi metà degli europei contagiati da Omicron". Secondo i dati Agenas, a livello nazionale il tasso di occupazione di posti letto con pazienti Covid nei reparti sale al 26% e, in 24 ore, cresce in 5 regioni. Stabile al 17% l'occupazione delle terapie intensive.

Nel nuovo bollettino diffuso dal ministero della Salute sono 220.532 i nuovi contagi e 294 i decessi. Il tasso di positività è del 16%. In aumento intensive, +71 e ricoveri +727 (BOLLETTINOMAPPE). Al ritmo attuale dei contagi, da qui a due mesi oltre il 50% degli europei sarà contagiato da Omicron, dice il direttore dell' Oms Europa Hans Kluge. La variante si sposta verso est, e  preoccupa il possibile impatto in paesi con livelli di vaccinazione più bassi e dove si rischia una malattia più grave nei non vaccinati. Secondo i dati Agenas, a livello nazionale il tasso di occupazione di posti letto con pazienti Covid nei reparti sale al 26% e, in 24 ore, cresce in 5 regioni. Stabile al 17% l'occupazione delle terapie intensive. Allarme della Società italiana di chirurgia: "La riduzione degli interventi è drammatica, siamo tra il 50% e l'80%. Continua a salire la pressione sugli ospedali.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore