/ CRONACA

CRONACA | 16 ottobre 2021, 08:00

Saint Vincent: Pedibus troppo caro, la Giunta lo abolisce

Protesta dell’opposizione ‘non si può risparmiare sulla scuola e sulla sicurezza dei bambini’

Saint Vincent: Pedibus troppo caro, la Giunta lo abolisce

Il servizio è stato sospeso per la poco sostenibilità del costo e che potrà essere attivato solo se gruppi di genitori, su base volontaria, se ne faranno carico. L'assessore all'istruzione e cultura del comune di Saint Vincent,  Paola Cortese, ha risposto così ad una interpellanza della consigliera Carmen Jacquemet che è rimasta basita dalla risposta.

“Con 360 mila euro di trasferimenti straordinari dalla Regione – ha replicato la consigliera Jacquemet - non si può risparmiare sulla scuola, che è quella che sta soffrendo i tagli maggiori, dalla mancata sostituzione del Collaboratore scolastico, al Pedibus, tanto più che diversi genitori che si sono detti disposti al pagamento di una quota per coprire parzialmente i costi del servizio, esattamente come avviene per lo scuolabus”.

Poi l’affondo: “A dispetto della tanto decantata comunicazione in campagna elettorale, a questa maggioranza non pare interessare molto l’ascolto dei cittadini”.

Tra i temi caldi all'ordine del giorno, l'interpellanza presentata da entrambi i gruppi di minoranza e riguardante il ripristino della figura del collaboratore scolastico nella scuola primaria.

A partire infatti dal corrente anno scolastico, 2021/2022, non è presente all'interno dell'edificio scolastico della Scuola Primaria la figura professionale del collaboratore scolastico, bidello, di fondamentale importanza.

 “Con i consiglieri Castiglioni, Camos e Merlin – dicono i consiglieri Iiriti e Jacquemet - abbiamo sottolineato l'importanza della figura del collaboratore scolastico come punto di riferimento per famiglie, alunni ed insegnanti. E' importante quindi garantire la continuità del servizio. Vogliamo vedere l’impegno a mantenere la figura della bidella anche nei prossimi anni”.

I due consiglieri hanno quindi aggiunto: “Non ci è piaciuto veder stanziare, all’ultimo, e solo in questa variazione, 10.000 euro per questo servizio, facendo pensare che veramente non si volesse sostituire la ‘Bidella”’.

I consiglieri di minoranza hanno poi precisato di “aver preso atto, come sostenuto dal Sindaco, che ci fosse stata un’incomprensione con la Dirigente scolastica, che ha inviato una comunicazione alle famiglie, chiedendo la massima puntualità per entrare a scuola”. Tutto perché manca il personale.

ascova/fapa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore