/ Governo Valdostano

Governo Valdostano | 29 luglio 2021, 15:11

Giunta approva contributi per le famiglie valdostane

Da 400 a oltre 2.000 euro, in base a Isee e composizione del nucleo familiare

Giunta approva contributi per le famiglie valdostane

Gli aiuti sono stabiliti secondo criteri individuati in base alla composizione e al valore Isee.

In particolare, sono previsti i seguenti contributi:

  • 400 euro, per i nuclei composti da una sola persona, che abbiano un valore di ISEE corrente pari o inferiore a euro 12.000;
  • 800 euro, per i nuclei composti da due persone, che abbiano un valore di ISEE corrente pari o inferiore a euro 15.000, aumentati ad euro 1200 qualora del nucleo faccia parte un soggetto minore oppure con handicap grave ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104;
  • 1.200 euro, per i nuclei composti da tre persone, che abbiano un valore di ISEE corrente pari o inferiore a euro 18.000, aumentati ad euro 1.600, qualora del nucleo faccia parte un soggetto minore oppure con handicap grave ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, o ad euro 2.000 qualora del nucleo facciano parte due soggetti individuati minore oppure con handicap grave ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104. Per ogni componente ulteriore sono erogati 200 euro mensili; tale maggiorazione è, inoltre, raddoppiata qualora i componenti ulteriori siano minori o con handicap grave, accertato ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104).

Qualora l’Isee (ordinario o corrente) del nucleo familiare sia inferiore all'importo corrispondente alla soglia economica di sussistenza considerata minimo vitale (stabilita annualmente dalla Giunta regionale), gli importi del contributo sono i seguenti:

  • 800 euro, per un nucleo familiare composto da una sola persona;
  • 1.200 euro, per un nucleo familiare composto da due persone, aumentati ad euro 1600 qualora del nucleo faccia parte un soggetto minore oppure con handicap grave ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104;
  • 1600 euro, per un nucleo familiare composto da tre persone, aumentati ad 1.000 euro, qualora del nucleo faccia parte un soggetto minore oppure con handicap grave ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, o ad 1.200 euro, qualora del nucleo facciano parte due soggetti minori oppure con handicap grave ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104. Per ogni componente ulteriore sono erogati 200 euro mensili; tale maggiorazione è, inoltre, raddoppiata qualora i componenti ulteriori siano minori o con handicap grave, accertato ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104).

Le domande potranno essere inoltrate tramite il portale new.regione.vda.it/vdariparte a partire da lunedì prossimo 2 agosto. Per accedervi è necessaria un’identità digitale SPID, CNS e CIE.  La domanda può anche essere presentata da un soggetto delegato dal beneficiario ed è anche possibile rivolgersi ai Patronati.

Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30, è stato attivato uno sportello digitale per l’attivazione dello SPID, aperto, nel cortile interno del palazzo dell’Assessorato, in piazza della Repubblica n. 15 ad Aosta.

E’ disponibile un numero verde 800 006 300 per supportare gli utenti nell’autenticazione alla piattaforma con identità digitale (SPID, CIE, TS/CNS), fornire informazioni sulle misure previste, indirizzare verso la struttura competente ove necessario e supportare nella compilazione della domanda.

pgc

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore