/ CRONACA

CRONACA | 21 luglio 2021, 09:00

L’ambiente, la sua bellezza, la sua fragilità: fil rouge di Rotary Aosta

Presentato il programma 2021-2022 della neo presidente del Rotary club di Aosta, Monique Merlo; continuità con i service già intrapresi dai precedenti presidenti

Monique Merlo

Monique Merlo

La neo Presidente del Rotary Club di Aosta, Monique Merlo, la scorsa settimana in occasione di una conviviale presso l’Hostellerie du Cheval Blanc, ha presentato e illustrato ai soci il programma delle attività che caratterizzeranno il suo mandato nell’anno rotariano 2021-2022. Il tema portante sarà “L’ambiente, la sua bellezza e la sua fragilità”.

“Il temaspiega Monique Merlooltre ad sere di stretta attualità, è stato adottato ufficialmente dal Rotary Club Internazionale. Sono partita, in primo luogo, dal motto del Presidente Internazionale Shekhar Mehta: “SERVIRE PER CAMBIARE VITE”.  Poi ho fatto riferimento ad alcune parole che con frequenza ho ascoltato durante le riunioni preparatorie, ovvero “diversità, equità, inclusione, servizio, azione, umanità”. In secondo luogoprosegue la Presidente - ritengo che dobbiamo rimanere ben calati nella realtà attuale, ancora condizionata dal COVID 19, un evento che sconvolge il pianeta e le vite di tutti e che porta con sé tanta paura ed incertezze per il futuro, oltre al grande numero di vittime e a pesantissimi problemi economici e sociali”.

In Valle d’Aosta, come be sappiamo, regione a forte vocazione turistica, la pandemia ha stoppato una delle principali “industrie” e le ricadute economiche negative con i problemi che tale stasi ha generato si protrarranno ancora nel tempo, con conseguenti gravissime difficoltà per molte famiglie, non solo di natura economica ma anche umana.

Questo significaprecisa Monique Merlo -  che le nostre linee di azione saranno principalmente volte ad aiuti sanitari, con un’attenzione particolare ai malati oncologici; aiuti alla scuola; aiuti all’economia. Io ho aggiunto un'altra parola: CONTINUITA’. Continuità con l’operato dei due presidenti che mi hanno preceduto, Piergiorgio Montanera e Fabio Avezzano, che si sono impegnati a fondo per contribuire ad aiutare la nostra regione ad affrontare e superare questo terribile momento”.

Nell’anno rotariano appena concluso, grazie all’operato di Fabio Avezzano, il Rotary Club di Aosta ha “investito” in iniziative a sostegno delle famiglie, della sanità, della scuola e della cultura ben 123.000 euro. Nel 2019-2020, con la presidenza di Piergiorgio Montanera, l’ospedale “Parini” ha beneficiato di un termo scanner, una barella di contenimento, un casco respiratore ed altri presidi medici.

Daremo quindi seguito ad una serie di iniziative intraprese dai miei predecessori, quali l’aiuto alle famiglie, il sostegno ai trattamenti estetici per malate oncologiche, lo stanziamento di borse di studio a favore degli studenti che frequentano l’Università della Valle d’Aosta, la promozione di stage formativi per l’inserimento lavorativo di detenuti, il sostegno al banco alimentare e all’associazione “Girotondo”. Proseguirà anche, in accordo con il Forum delle Famiglie, il sostegno scolastico per i bambini e i ragazzi che nel periodo della Didattica A Distanza hanno avuto difficoltà nell’apprendimento. Questo è un punto molto importanteconclude Monique Merlo - soprattutto quando la frustrazione ed il senso di inadeguatezza di molti bimbi e ragazzini a seguito di cattivi risultati scolastici incentivano il desiderio di lasciare la scuola quanto prima”. E questo fenomeno va combattuto con forza e con determinazione”.

Monique Merlo è la seconda donna Presidente del Rotary Club di Aosta dopo Josette Ottoz, che ricoprì la carica nell’anno rotariano 2017-2018.

pgc

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore