/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 16 aprile 2021, 15:38

Tante iniziative per una 'cultura della legalità'; VIDEO CONFERENZA IN DIRETTA

Tante iniziative per una 'cultura della legalità'; VIDEO CONFERENZA IN DIRETTA

"La preoccupazione dei commercianti e degli imprenditori valdostani per il rischio di infiltrazione della criminalità organizzata in questo periodo di pandemia è tangibile e condivisibile". Lo ha affermato il Presidente del Consiglio Valle, Alberto Bertin, introducendo oggi a Palazzo regionale la conferenza di presentazione delle iniziative organizzate in Valle d'Aosta dal Consiglio Valle e dalla Giunta per la promozione della cultura della legalità, in collaborazione con l’Associazione Avviso Pubblico-Enti e Regioni per la formazione civile contro le mafie.

A giugno, primo incontro di formazione sulla legalità aperto a enti e privati.

L'iniziativa risponde a un ordine del giorno approvato dal Consiglio Valle a gennaio 2020, che impegnava il Governo regionale ad aderire all'associazione e a organizzare attività di formazione e informazione rivolta innanzitutto ad amministratori e personale della pubblica amministrazione. Avviso Pubblico, presieduto da Roberto Montà, sindaco di Grugliasco, cui aderiscono ad oggi 459 enti pubblici, tra cui 11 regioni (compresa la Valle d'Aosta), è un'Associazione nata nel 1996 con l'intento di collegare e organizzare gli amministratori locali che si impegnano concretamente a promuovere la cultura della legalità democratica nella politica, nella pubblica amministrazione e sui territori da essi governati.

A dicembre 2014, Avviso Pubblico ha dato vita al progetto "Osservatorio Parlamentare", un portale che monitora quotidianamente l'attività della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica in materia di prevenzione e di contrasto alla criminalità organizzata e alla corruzione e fornisce approfondimenti su argomenti specifici. Inoltre, organizza corsi di formazione per amministratori e personale della pubblica amministrazione oltre che iniziative pubbliche di sensibilizzazione rivolte a tutti i cittadini e agli studenti delle scuole di vario ordine e grado.

I Presidenti della Giunta, Erik Lavevaz, Alberto Bertin e Roberto Montà hanno quindi annunciato che si sta lavorando all'organizzazione di un percorso formativo in Valle d'Aosta che avrà due tipologie di destinatari: da una parte, dipendenti della Regione, degli enti locali e del complesso delle pubbliche amministrazioni; dall'altra, cittadini, amministratori regionali e locali, mondo delle professioni, associazioni di categoria e del volontariato, scuola. L'obiettivo è quello di diffondere una corretta conoscenza dei rischi dei fenomeni della corruzione e delle infiltrazioni mafiose, offrire strumenti interpretativi e di azione concreta nella logica della prevenzione e del contrasto, anche avvalendosi di buone prassi amministrative già sperimentate, restituire senso di responsabilità e di possibilità di azione a tutti i cittadini, favorire la costruzione e l'implementazione di reti sociali capaci di contrastare questi fenomeni.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore