/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 02 aprile 2021, 10:45

Verso cambiamento legge regionale Uffici stampa

Antonino Malacrinò

Antonino Malacrinò

Parere favorevole della seconda Commissione consiliare regionale 'Affari generali', con l'astensione dei gruppi Lega VdA e Pour l'Autonomie, su due provvedimenti che dovranno presto approdare in Aula.

Il primo è il disegno di legge che contiene disposizioni in materia di Uffici stampa e di personale regionale , di cui è relatore il presidente della seconda Commissione, Antonino Malacrinò (PCP). Il testo, che si compone di dodici articoli, è volto ad adeguare la normativa regionale a seguito dell'intervento della Corte costituzionale che ha statuito l'illegittimità dell'applicazione del contratto nazionale di lavoro dei giornalisti agli enti pubblici.

Il secondo atto approvato è il Documento di economia e finanza regionale per il triennio 2021-2023, presentato dalla Giunta il 10 marzo. Sul DEFR, ieri mattina, sono stati sentiti i rappresentanti delle Organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL e SAVT; il presidente della Chambre valdôtaine, Nicola Rosset; gli assessori regionali Davide Sapinet, Luigi Bertschy, Roberto Barmasse, Jean-Pierre Guichardaz, Chiara Minelli e Luciano Caveri. 

"Con queste due iniziative - dice il presidente Malacrinò - salgono a tre i provvedimenti licenziati dalla seconda Commissione che saranno portati all'attenzione del Consiglio della prossima settimana (il terzo è il disegno di legge sulla sospensione dei mutui approvato nella riunione di lunedì 29 marzo). Ritengo che la Commissione abbia svolto un buon lavoro, che ci ha portati in queste settimane a confrontarci con il Governo regionale, le parti sociali e il tessuto economico e produttivo".

"Abbiamo lavorato nell'urgenza  - conclude Malacrinò - pur in un'ottica di approfondimento delle tematiche, con la consapevolezza del momento di grave crisi che sta affrontando la Valle d'Aosta e la nostra comunità".

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore