/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 10 luglio 2020, 20:16

Pontey: Dopo il Convid parte Estate#conTe

E' stato anche approvato il secondo avviso di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e di beni di prima necessità in favore di cittadini colpiti dalla situazione economica determinata per effetto dell’emergenza epidemiologica

Pontey: Dopo il Convid parte Estate#conTe

Ha preso il via questa settimana il progetto “Estate#conTe” ovvero il centro estivo organizzato dall’Amministrazione comunale ed affidato alla Cooperativa sociale Noi e gli Altri di Aosta.

Sono 23 sono i bambini iscritti, nella fascia di età compresa tra i tre e gli undici anni, che vengono suddivisi nelle attività in due gruppi. Il costo complessivo del servizio, che inizia tutti i giorni dalle ore 8 alle 17, comprensivo degli spuntini e del pranzo è di 12.000 euro, di cui 7.500 a carico del Comune.

Sottolinea il Sindaco Rudy Tillier “in questi anni l’Amministrazione comunale è sempre stata sensibile ed ha investito cospicue risorse nei confronti delle famiglie con bambini piccoli, proponendo tutta una serie di servizi aggiuntivi, vedasi ad esempio la ludoteca 'I piccoli Tsandzon', che vanno al di la di quello che è l’ordinario compito ed obbligo per un piccolo comune. A maggior ragione quest’anno abbiamo ritenuto giusto e doveroso proporre questo ulteriore servizio, tenuto conto dell’emergenza Covid-19 che ha colpito il nostro paese fin di primi giorni di marzo, successivamente sottoposto altresì a tre settimane di 'zona rossa'. Questa situazione ha creato un forte impatto anche per le famiglie con minori in età scolare e prescolare".

Per il momento il centro estivo si limita al mese di luglio perché solitamente nel mese di agosto è l’Oratorio parrocchiale che organizza un simile servizio, oltretutto con numeri decisamente più elevati e coprendo anche fasce di età più ampie. Tuttavia quest’anno ci si trova in una situazione del tutto unica e particolare per la quale sono ben evidenti e comprensibili le difficoltà ed il peso delle responsabilità poste a carico di chi fa questo tipo di attività come volontariato, soprattutto per il rispetto dei protocolli Covid.

"Da parte dell’Amministrazione comunale - conclude il Sindaco - si assicura il massimo impegno e collaborazione per cercare di trovare insieme, già nei prossimi giorni, delle soluzioni al riguardo".

Sempre in tema di emergenza Covid-19 è stato approvato il secondo avviso di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e di beni di prima necessità in favore di cittadini colpiti dalla situazione economica determinata per effetto dell’emergenza epidemiologica. La somma a disposizione è di circa 3.000 euro ed il termine di scadenza per la presentazione delle domande è fissato a lunedì 20 luglio.

red. pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore