/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 17 giugno 2020, 11:59

L’opinione di Esprit Courmayeur sulle dimissioni di Raffaella Sarteur

COMUNICAZIONE POLITICA AUTOGESTITA

L’opinione di Esprit Courmayeur sulle dimissioni di Raffaella Sarteur

Mentre il gruppo si rammarica della decisione di Raffaella Sarteur di dare le dimissioni da  membro della maggioranza Esprit Courmayeur, respinge fermamente quanto da lei affermato  rispetto ad una supposta “superfluità del suo ruolo” e su come i provvedimenti votati durante  l’ultimo Consiglio comunale non sarebbero stati precedentemente condivisi.

La documentazione relativa era stata discussa in maggioranza (come d’altronde sempre  avvenuto) ed è stato tenuto conto di qualsiasi commento o contributo proveniente dai Consiglieri rispetto ai temi in oggetto. Pertanto, nessuno ha mai impedito né a Raffaella Sarteur  e neppure ad alcun altro membro di Esprit Courmayeur di esprimere pareri anche  profondamente difformi dalla volontà della maggioranza interna, e di votare liberamente qualsiasi provvedimento, come dimostrato dagli ultimi due Consigli, dove la stessa Raffaella ha  votato anche in difformità dal resto del gruppo.

È ovvio però che all’interno di un gruppo  politico, la direzione del voto dipende dalla volontà del gruppo nel suo insieme.  Raffaella Sarteur ha avuto la possibilità, sia nel suo ruolo di Assessore ai Lavori Pubblici,  Territorio e Urbanistica, che in quello di Consigliere comunale di maggioranza di portare avanti  concretamente i temi e i punti del programma di Esprit Courmayeur, programma che lei ha  aiutato a scrivere e mai finora rinnegato. Non solo lei non è mai stata ostacolata in alcuno dei  suoi ruoli, ma quando ha lasciato il posto di Assessore, le sono state fatte offerte per ruoli  alternativi in Giunta, che lei ha sempre rifiutato.

Lasciando la Giunta lei ha messo in difficoltà la  propulsione lavorativa dell’amministrazione, ma l’impegno di chi ora è in Giunta ne ha  permesso il superamento ed il raggiungimento di una piena operatività.  Lascia sbigottiti la frase secondo cui Esprit Courmayeur è “un gruppo di persone che forse non  conoscevano in modo approfondito, come pensavo, la realtà di Courmayeur”, affermazione che  implica un’idea divisiva del paese che è completamente all’opposto di quanto portato avanti da  Esprit Courmayeur, e dimostra come il problema non sia lo stato di salute dell’idea Esprit  Courmayeur, ma il fatto che forse Raffaella ha smesso di credere nelle idee di Esprit, magari per  sposarne altre profondamente diverse...

La formazione della lista di Esprit ha avuto una lunga gestione nell’anno prima delle elezioni, e  non si scopre il carattere e le capacità dei compagni di un viaggio politico solo dopo quasi tre  anni di amministrazione del Comune.  Esprit Courmayeur è viva e continuerà ad operare per il bene di Courmayeur, nonostante le  difficoltà e nonostante i tentativi di interromperne prematuramente il percorso  amministrativo.

Chi vuole far cadere questa amministrazione lascerebbe in seria difficoltà  Courmayeur, che andando incontro ad un commissariamento troverebbe ridotte le sue  possibilità di azione in un limbo amministrativo, bloccando attività ed investimenti strategici  messi in cantiere in questi anni.  Tutti noi consiglieri di Esprit Courmayeur porteremo sempre avanti il progetto politico che ha  vinto le elezioni comunali, progetto che è sano come dimostrato dai fatti.

In una fase così  complessa salvaguarderemo la comunità con scelte fondamentali per il suo futuro, come la  realizzazione del vallo di Plan Checrouit e le azioni a sostegno del tessuto economico e sociale.  Siamo certi che nei Consigli comunali a venire si troveranno i numeri e le convergenze sugli atti  in approvazione in quanto piena espressione del programmo politico di Esprit.  Prendendo atto delle dimissioni di Raffaella, con rammarico esprimiamo il nostro totale  disaccordo sui contenuti e modi con cui queste dimissioni siano state motivate.   

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore