/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 17 giugno 2024, 08:00

Il Consiglio si riunisce il 19 e 20 giugno

Il Consiglio Valle è convocato in via ordinaria mercoledì 19 e giovedì 20 giugno 2024, a partire dalle ore 9, per discutere un ordine del giorno composto di 58 oggetti, di cui 20 rinviati dalla scorsa adunanza

Il Consiglio si riunisce il 19 e 20 giugno

L'Assemblea tratterà quindici interrogazioni, di cui sei del gruppo Lega Vallée d'Aoste: valutazioni sulla richiesta del Provveditorato regionale di Torino di distaccare personale alla Casa circondariale di Brissogne; insegnamento immersivo in lingua francese nelle istituzioni scolastiche; regolarità dei disboscamenti in località Kirriaz a Morgex; situazione degli impianti sportivi inutilizzati ed eventuali ristrutturazioni o modifiche di destinazione d'uso; soluzioni per garantire un parcheggio per biciclette all'interno dell'ospedale Parini; soluzione alternativa all'inaccessibilità per lavori del piano terra del poliambulatorio di Morgex.

Con un'interrogazione il gruppo Misto chiede notizie sull'utilizzo di personale docente per il supporto alle scuole autonome per l'anno scolastico 2024-2025.

Sei le interrogazioni presentate dal gruppo Progetto Civico Progressista: interventi dell'elisoccorso diurno e notturno ed eventuali criticità; richieste di contributo per l'acquisto di veicoli elettrici; esito dei monitoraggi sulle attività sospese in ambito di ricoveri programmati e di prestazioni specialistiche ambulatoriali e diagnostica; revisione della legge regionale sugli interventi di prevenzione e contrasto alla violenza di genere; situazione del personale infermieristico delle microcomunità di Doues e Roisan; stato dell'arte del riconoscimento della Carta europea della disabilità per l'accesso ai servizi regionali.

Il gruppo Rassemblement Valdôtain ha depositato due interrogazioni: la prima si occupa delle eventuali limitazioni o chiusure dei collegamenti stradali tra Ivrea e Montjovet; la seconda riguarda le ripercussioni sul sistema sanitario regionale a seguito dell'applicazione della nuova normativa sulle liste di attesa.

Delle trentadue interpellanze iscritte, cinque sono del gruppo Forza Italia: promozione di un incontro tra la Società stabile Ems e la Casinò de la Vallée per lo sviluppo del settore del poker; impatto dell'iniziativa Cva Smart Energy per l'efficientamento energetico delle strutture ricettive sul territorio e sul mercato delle costruzioni; interlocuzioni tra l'Assessorato regionale beni e attività culturali e il Comune di Aosta per l'organizzazione di iniziative culturali; posizionamento di una stazione per le comunicazioni a Gignod; funzionalità delle stampanti emettitrici dei titoli di viaggio su alcuni autobus del trasporto pubblico locale.

Il gruppo Lega Vallée d'Aoste illustrerà dodici interpellanze: intendimenti sulla sede dell'Istituto per ragionieri e geometri a Châtillon; attivazione presso l'UniVdA di percorsi abilitanti all'insegnamento per le scuole secondarie di primo e secondo grado; contromisure per contrastare la violenza giovanile; motivazioni delle modalità di affidamento di lavori di manutenzione straordinaria e per l'efficientamento energetico di beni del patrimonio Arer; situazione strutturale del ponte di Issogne e intendimenti per la completa riapertura al traffico; prosecuzione della pista ciclo-pedonale Sarre/Pontey; revisione della legge regionale sulla tutela degli animali da affezione (n. 37/2010); sostegno legale gratuito per le vittime che si rivolgono al Centro antiviolenza; soluzioni per contrastare il problema del calo demografico nella regione; promozione del "Percorso tutela"; realizzazione di una struttura di primo soccorso in connessione con l'ospedale di comunità di Verrès; retribuzione media e mancanza di personale nel settore alberghiero.

Sono tre le interpellanze del gruppo Misto: stato dell'arte della realizzazione di piazzole accessibili alle persone con disabilità presso la riserva di pesca del comune di Valpelline; autorizzazione alla navigazione nelle acque delle riserve di pesca; interventi per l'omologazione del campo di atletica Tesolin per le competizioni internazionali.

Il gruppo Progetto Civico Progressista ha presentato sette interpellanze regolamentazione degli accessi al colle del Nivolet nel periodo estivo; intenzioni del Governo in merito all'esternalizzazione del servizio antincendio aeroportuale; realizzazione da parte della "Eos Monte Rughe srl" di un parco eolico in Sardegna; sviluppo della produzione di energia elettrica da fotovoltaico con particolare riferimento al ruolo delle Comunità energetiche rinnovabili; progetto di adduzione di acqua a servizio del comprensorio di Gressan tramite la galleria del Drinc; revisione della legge regionale sulla prevenzione e contrasto alla violenza di genere (n. 4/2013); garanzie previste dall'Ausl per evitare alle donne che richiedono l'interruzione volontaria di gravidanza il contatto con personale obiettore di coscienza.

Sono cinque le interpellanze del gruppo Rassemblement Valdôtain: promozione della brochure "Agricult 2024" nell'ambito della promozione turistica regionale; studio sulla creazione di nuovi invasi su aree naturali per il controllo delle piene e lo stoccaggio di acqua nei periodi di siccità; ampliamento del campo di golf di Brissogne; verifica dell'ubicazione dei locali adibiti al servizio di continuità assistenziale; assetto organizzativo dei servizi dei consultori per quanto concerne il coinvolgimento delle associazioni e dei volontari.

Delle sei mozioni (di cui quattro rinviate dalla scorsa adunanza), una è del gruppo Misto e riguarda l'istituzione della Consulta regionale della mobilità ciclistica, mentre una è a firma congiunta dei gruppi Misto e Rassemblement Valdôtain per chiedere la realizzazione di una campagna di comunicazione e promozione sulle riserve di pesca.

Infine, sono quattro le mozioni del gruppo Lega Vallée d'Aoste: sostegno, tramite i Parlamentari valdostani, alla proposta di legge per l'abrogazione della legge dello Stato sull'uso delle bandiere (n. 22/1998); istituzione di sportelli di ascolto e orientamento per i caregiver di persone affette da malattie cronico-degenerative; impegno a programmare un'audizione in Commissione dell'Assessore competente e dei rappresentanti delle associazioni di categoria per affrontare il tema della desertificazione commerciale; valutazioni sul mantenimento dell'art. 4 della legge regionale sulle locazioni brevi (n. 11/2023), a seguito della sentenza della Corte costituzionale n. 94/2024.

L'adunanza consiliare è aperta al pubblico ed altresì trasmessa sul sito del Consiglio regionale (www.consiglio.vda.it) e sul canale YouTube del Consiglio (www.youtube.it/user/consvda). È inoltre disponibile l'App ConsiglioValle.tv per smart TV LG e Samsung e per dispositivi Apple quali ad esempio Apple TV, iPhone, iPad e Mac (l'App Store Apple contiene l'elenco completo delle compatibilità). Consultare la sezione "Domande frequenti" sul sito www.consigliovalle.tv per le procedure di installazione e per gli aggiornamenti sulla disponibilità dell'App anche per altri marchi di televisore."

red

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore