/ CRONACA

CRONACA | 01 marzo 2024, 13:15

Solidarietà agli operatori del Pronto Soccorso dell'Ospedale Parini di Aosta

Condanniamo senza riserve i comportamenti dei "vigliacchi anonimi della tastiera dei social", che diffamano e denigrano senza alcuna considerazione per le fatiche e il sacrificio personale degli operatori sanitari del Pronto Soccorso

Solidarietà agli operatori del Pronto Soccorso dell'Ospedale Parini di Aosta

In altra parte del giornale pubblichiamo la lettera aperta degli operatori del Pronto Soccorso dell'Ospedale Parini ai quali esprimiamo la nostra più profonda gratitudine e solidarietà di fronte alle recenti aggressioni verbali subite online da parte di individui anonimi sui social media.

È inaccettabile e disgustoso che chiunque possa attaccare persone come voi, che dedicate le vostre vite a salvare e proteggere le nostre.

Vogliamo che sappiate che la stragrande maggioranza della nostra comunità rispetta e apprezza il vostro lavoro. Siamo consapevoli del vostro impegno e della vostra dedizione nel fronteggiare situazioni critiche ogni giorno, e siamo grati per tutto ciò che fate.

Condanniamo senza riserve i comportamenti dei "vigliacchi anonimi della tastiera dei social", che diffamano e denigrano senza alcuna considerazione per le vostre fatiche e il vostro sacrificio personale. Questi individui non solo attaccano voi come singoli operatori, ma attaccano l'intera comunità e i valori fondamentali di solidarietà e rispetto reciproco su cui si basa la nostra società.

Siamo pronti a unirci a voi nel promuovere una cultura di rispetto e sostegno reciproco, affinché possiamo tutti lavorare insieme per creare un ambiente in cui ogni membro della nostra comunità sia trattato con dignità e compassione.

Vi ringraziamo per il vostro straordinario impegno e vi assicuriamo che non sarete mai soli nella vostra lotta contro l'odio e l'ingiustizia. Siamo qui con voi, pronti a difendervi e a sostenervi in ogni momento.

Con sincera gratitudine e solidarietà. 

red.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore