/ EVENTI E APPUNTAMENTI

EVENTI E APPUNTAMENTI | 11 luglio 2022, 13:23

E’ dello studio Seghesio Grivon di Aosta Il manifesto eventi estivi di artigianato di tradizione

L’immagine grafica della Foire d’été racchiude quest’anno i tre eventi in un unico manifesto

E’ dello studio Seghesio Grivon di Aosta Il manifesto eventi estivi di artigianato di tradizione

La mostra concorso, l’atelier des Mètiers e la foire d’été in un solo visual e sotto un unico claim che riporta: “l’artigianato valdostano di tradizione in mostra”.

Le immagini che riprendono graficamente con colori piatti e con colorazioni estive gli elementi classici del mondo artigiano, sono sviluppate e impaginate visivamente come sulla griglia di una scacchiera. 53e Foire d’étéde l’artisanat valdôtain de tradition

Ciondolo manifestazioni estive 2022

Da qualche anno, per la realizzazione del ciondolo nell’ambito delle ma- nifestazioni estive di artigianato di tradizione, vengono coinvolte le Co- operative di produzioni artigianali tipiche valdostane.

Per il 2022 è stata scelta la soc. coop. Li Tsacolé d’Ayas. Il sabot è la calzatura tipica di Ayas. Le prime tracce scritte risalgono al 1720 e la tradizione continua da allora, anche se, nel tempo, si è perso un po’ il mestiere di sabotier.

Negli anni 50 la produzione, velocizzata con l’avvento delle macchine, arrivava a 5.000 paia all’anno. Venivano venduti in tutta la Valle d’Aosta e in Piemonte fino all’Astigiano, avendo Ayas di fatto il monopolio in questo manufatto.

I sabotier creavano i sabot d’inverno e scendevano in primavera a valle per venderli, poi dal dopoguerra partivano a fine ottobre per andare a lavorare nel Canavese, nel Monferrato o nel Vercellese, dove c’era un mercato fiorente e molta richiesta da parte di chi lavorava nelle stalle o nelle risaie.

 

Per tutto l’inverno fabbricavano i sabot, adattandosi a vivere in alloggi di fortuna, per poi rientrare ad Ayas a Pasqua e occuparsi della fienagione e delle mucche negli alpeggi. Per il sabot ideale occorre un legno resinoso e facile da lavorare come il pino cembro. Il lavoro viene effettuato per il 30 per cento a macchina e per il 70 per cento a mano. Non è facile realizzare i sabot perché si fa tutto a occhio. L’unica misurazione sono i centimetri dal pollice al tacco. Le tipicità di quelli di Ayas sono le fasce laterali molto evidenti davanti che scorrono su tutto il bordo. E’ difficile trovare gli attrezzi perché ogni famiglia ha i propri, ma sono ricordi che non si cedono volentieri alla cooperativa.  Un’altra operazione molto complessa è affilarli».

La richiesta di sabot è diminuita negli anni: si è passati, negli ultimi anni, da 300 a 150 paia di sabot venduti. I contadini non li richiedono più, qual- che abitante di Ayas li acquista (in altre valli della regione sono invece ben poco diffusi), e sono diventati soprattutto un souvenir turistico.

MANIFESTAZIONI ESTIVE ARTIGIANATO DI TRADIZIONE ANNO 2022

Ineludibile gioco – Esposizione dedicata al tema del gioco quale oggetto culturale e sociale
MAIN – MAISON DE L’ARTISANAT INTERNATIONAL
2 luglio - 31 agosto 2022
Mostra di Carlo Gadin – Andamenti sinuosi
AOSTA - COLLEGIATA DEI SANTI PIETRO E ORSO
22 luglio - 27 novembre 2022 14.00/18.00
69ª Mostra-Concorso dell’artigianato valdostano di tradizione
AOSTA - PIAZZA CHANOUX
23 – 31 luglio 2022
10.00 /22.30
53ª Foire d’été - Fiera estiva dell’artigianato valdostano di tradizione
AOSTA – CENTRO STORICO
6 agosto 2022
10.00/18.00
Atelier des Métiers – esposizione e vendita dei prodotti di artigianato valdostano di tradizione realizzati da professionisti
AOSTA - PIAZZA CHANOUX
4 –7 agosto 2022
10.00/20.30
XXVIª Fiera dell’artigianato valdostano di tradizione
riservata agli allievi dei corsi attivati sul territorio della regione Valle d’Aosta
ANTEY SAINT-ANDRÉ 14 agosto 2022

PER SAPERNE DI PIU E IL CALENDARIO DELLE MANIFESTAZIONI

red. spe.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore