/ Governo Valdostano

Governo Valdostano | 24 maggio 2022, 12:00

Approvato protocollo all'orientamento dei giovani in uscita dai due cicli di studi

Lo hanno stipulato gli Assessorati dello Sviluppo economico, Formazione e Lavoro e dell’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate

Approvato protocollo all'orientamento dei giovani in uscita dai due cicli di studi

E' stato approvato dagli Assessorati dello Sviluppo economico, Formazione e Lavoro e dell’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate il protocollo orientamento di intesa, approvato dalla Giunta regionale, dedicato all’orientamento dei giovani in uscita dai due cicli di studi.

Si tratta di un’importante cornice istituzionale all’interno della quale i due Assessorati, da sempre impegnati nella progettazione di percorsi di istruzione e di formazione professionale, opereranno congiuntamente per creare nuove azioni e progettualità mirate ad orientare e supportare in modo efficace i giovani in entrata e in uscita nel primo e secondo ciclo di istruzione e nelle fasi di transizione.

Il protocollo intende inoltre costruire una progettazione integrata di percorsi e servizi di accompagnamento nelle transizioni per gli allievi con disabilità, promuovere azioni condivise di valorizzazione del ruolo formativo delle imprese, delle associazioni e del terzo settore nella relazione con i sistemi educativi e formativi regionali e definire un’offerta formativa e orientativa coordinata e coerente con i fabbisogni professionali e formativi del territorio.

Gli Assessori ritengono che la sinergia tra formazione, lavoro e istruzione renda più efficace l’intervento e che l’orientamento sia un importante strumento da utilizzare per ridurre il fenomeno della dispersione scolastica. L’orientamento infatti permette di accompagnare i ragazzi e le famiglie nelle fasi di transizione illustrando loro le diverse e variegate opportunità esistenti sul territorio e le ricadute occupazionali.

Una delle principali azioni che si prevede di avviare a breve, oltre a proseguire gli incontri di orientamento e le campagne comunicative, è quella di uno sportello di orientamento congiunto, in cui gli operatori di entrambi i settori saranno a disposizione in alcune ore della settimana per fornire informazioni ai giovani.

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore