/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 07 dicembre 2021, 21:47

Luca Tonino eletto segretario del Pd VdA

L’Union Valdôtaine souahite au Parti Démocrate et au nouveau Secrétaire un bon travail

Luca Tonino

Luca Tonino

"La dolorosa e inaspettata scissione del gruppo Progetto Civico Progressista consegna a noi del Partito democratico l'onere di promuovere il progetto di aggregazione della sinistra". Lo sostiene Luca Tonino, neo segretario regionale del Pd della Valle d'Aosta, nel suo primo intervento dopo l'elezione. Tonino è stato eletto dalle assemblee territoriali del partito con 80 voti a favore su 83 partecipanti al voto; gli aventi diritto erano 137. Sul Pcp, Tonino dice: "È incomprensibile l'incapacità di mediazione politica, che è indispensabile in qualsiasi coalizione di governo. Il Pd vuole promuovere un patto federativo, che riconosca alle forze politiche la propria dignità. Invece è prevalsa l'idea di un super partito, di un'organizzazione confusa in cui si perdevano tempo e forze per un dibattito tutto interno e autoreferenziale".

Il Pd VdA dovrà "dialogare con il centro democratico, rappresentato in Valle dalle forze autonomiste e alcune forze nazionali, ma con le forze che hanno fatto una scelta di centrosinistra". Per Tonino, "ad Aosta la coalizione funziona grazie a una spiccata capacità di dialogo e di mediazione". Poi invita "gli amici di centrosinistra" a "criticare 10 volte quello che facciamo noi, ma lo chiedo a livello personale: critichino almeno una volta le forze di destra. Gli avversari politici non siamo noi: la destra è pericolosa e ha dimostrato anche in questa regione l'incapacità di governare".

L’Union Valdôtaine souahite au Parti Démocrate et au nouveau Secrétaire un bon travail

"Travaillons ensemble pour que les citoyens et surtout les jeunes reprennent confiance dans la politique et les Institutions”, c'est le message lancé aujourd'hui par la Présidente de l’Union Valdôtaine, Cristina Machet, au cours du Congrès régional du PD qui s’est tenu à l'occasion des élections du nouveau secrétaire, Luca Tonino.

Cristina Machet

La Présidente, rappelant ensuite l'intervention du Secrétaire national Enrico Letta, a souligné combien il est important de protéger l'autonomie et le particularisme d'une Région comme la Vallée d'Aoste, avec ses petites Communes de montagne. L’Union Valdôtaine souahite au Parti Démocrate et au nouveau Secrétaire un bon travail.

LAVEVAZ AI DEM: DARE SEGNALE CONTRO PARTITI PERSONALISTICI

"La prima volta che ci siamo visti", il commissario del Partito democratico della Valle d'Aosta Umberto D'Ottavio "mi ha detto: 'le complicazioni della vostra politica sono proporzionali alla bellezza delle vostre montagne'". Lo ha ricordato il presidente della Regione Valle d'Aosta, Erik Lavevaz, intervenendo al congresso regionale del Pd, a Sarre. La spaccatura della maggioranza a cui faceva riferimento D'Ottavio, per Lavevaz è stato "un pantano che rischiava di tirare a fondo tutta la maggioranza che abbiamo messo insieme".

Per il futuro Lavevaz, che per due anni è stato presidente dell'Union Valdôtaine, chiede al neo segretario del Pd, Luca Tonino, di "ridare dignità ai nostri movimenti, ai partiti. la dignità della politica passa attraverso la credibilità delle forze politiche. In Valle d'Aosta abbiamo vissuto la nascita di partiti a immagine e somiglianza, o meglio a uso e consumo, di qualcuno. Questo è un cancro che dobbiamo estirpare tutti insieme, attraverso un lavoro serio delle nostre forze politiche". Sulla riforma elettorale, Lavevaz spiega: "Fino a poco tempo fa, questa legge funzionava. Non c'erano i personalismi spiccati come ci sono ora. Per questo, credo che prima della legge elettorale, serva ridare forza ai partiti".

 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore