/ ISTRUZIONE E FORMAZIONE

ISTRUZIONE E FORMAZIONE | 08 ottobre 2021, 15:00

Al Forte di Bard due giornate formative sull’istruzione professionale

Al Forte di Bard due giornate formative sull’istruzione professionale

Organizzate dall'assessorato regionale dell'Istruzione, si sono svolte mercoledì 6 e giovedì 7 ottobre al Forte di Bard due giornate di formazione per approfondire il tema della riforma dell’istruzione professionale.

I lavori, coordinati dal dirigente tecnico Maurizio Rosina, hanno coinvolto dirigenti scolastici e docenti delle scuole del secondo ciclo della regione.

Sono stati approfonditi contenuti quali il ruolo dell’istruzione professionale nell’attuale contesto sociale e lavorativo, le soft skills e le competenze professionali, la macro e la micro progettazione, la personalizzazione dei percorsi, l’istruzione e l’apprendistato nel sistema scolastico.

"Si è trattato di un momento utile - si legge in una nota della Regione - per confrontarsi e condividere buone prassi, grazie al contributo di esperti e insegnanti che hanno sperimentato, a livello regionale e nazionale, modelli innovativi per migliorare il sistema dell’istruzione professionale".

“L’istruzione professionale è da sempre competenza esclusiva della Regione e, a breve, sarà emanata la nuova legge sull'istruzione professionale,  frutto di una riflessione complessiva che tiene conto anche delle scelte orientative degli studenti. In questo momento,  l'impatto più forte – ha detto l’assessore Luciano Caveri – è la crisi demografica, ma anche il numero di giovani che scelgono un percorso scolastico che poi in realtà non corrisponde al loro desiderio e il fatto negativo di coloro che abbandonano senza concludere il percorso di istruzione. Non possiamo perdere tempo, ma dobbiamo investire sempre di più nella scuola, non solo sull’onda delle speranze della politica ma anche affidandoci alla competenza di docenti e formatori".

La Sovraintendente agli studi, Marina Fey, nel suo intervento inziale ha precisato che i percorsi dell'istruzione professionale sono stati soggetti a modifiche con la Legge 107 del 2015 che ha dettato i principi per la revisione, in accordo con i percorsi di istruzione e formazione professionale di competenza regionale.  

“A tal proposito – ha detto -, sottolineo l'importanza della collaborazione con il territorio e con il Dipartimento Politiche del lavoro e della Formazione per la stesura di una legge regionale che disciplini la riforma dell'istruzione professionale e il raccordo con l'istruzione e formazione professionale in Valle d'Aosta, attraverso la ridefinizione degli indirizzi e il potenziamento delle attività didattiche laboratoriali”.

 

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore