/ EVENTI E APPUNTAMENTI

EVENTI E APPUNTAMENTI | 05 gennaio 2021, 10:47

La Grivola e la Valle di Cogne inaugurano il 2021 di Meridiani Montagne

La Grivola e la Valle di Cogne inaugurano il 2021 di Meridiani Montagne

Il primo numero del 2021 della rivista mensile 'Meridiani Montagne' è dedicato alla Grivola e alla Valle di Cogne: un tributo alla magnificenza della cima, alla cultura storica ed economica della comunità, all’attrattività turistica e sportiva della valle, confermata anche in un momento di grande difficoltà e restrizioni come quello in atto.  

La monografia, in edicola da giovedì 7 gennaio, inaugura la nuova direzione di Paolo Paci, giornalista e scrittore milanese, grande esperto di alpinismo e culture alpine oltre che di viaggi e gastronomia, che approda così alla guida della testata di Editoriale Domus.  

“La nostra rivista è ormai grande, più che maggiorenne, e ha ancora voglia di crescere. Nuove rubriche, storie e immagini sempre più belle, e una rinnovata attenzione a tutto ciò che compone il meraviglioso mondo della montagna: paesaggio, architetture, tradizioni, cultura gastronomica - scrive Paci nel suo primo editoriale - ma soprattutto la passione che, quali che siano le nostre capacità, quale che sia la nostra età, non ci abbandona mai. Buona lettura, e buone scalate!”.  

Una passione che è anche il fil rouge di tutto il primo numero, a partire dalla copertina per la quale viene scelta un’affascinante Grivola "bella e bianca", come Carducci aveva descritto e come solo un tempo, quando le pareti nord erano completamente coperte da ghiacciai, si poteva ammirare.

Meridiani Montagne accompagna i lettori sulle “immense cime e le slanciate pareti” tra i 3.000 e i 4.000 metri tra il Gran Paradiso e la Grivola dalla Punta Tersiva agli Apostoli. Ma non solo. Accanto alle grandi storie di alpinismo, come sempre centrali nella costruzione della rivista, tornano ad essere raccontate - come da Dna del giornale - tante storie vere frutto di incontri 'a valle', capaci di restituire un affresco inedito, ancora più completo e ricco. Uno sguardo ritrovato alla storia del territorio e delle sue genti, alla cultura, all’economia e al patrimonio enogastronomico tramandato di generazione in generazione.  

“La Valle di Cogne è un giardino d’alta quota, amato e coltivato con cura. Dove si conserva il difficile equilibrio tra ospiti e locali, tra lupi e camosci, tra rispetto della natura e necessità della vita quotidiana. E dove la cifra comune è la solidarietà” scrive Paolo Paci introducendo un capitolo in cui svela i segreti e i tanti aneddoti legati alle miniere di magnetite di Cogne dismesse da più di 40 anni e al lavoro delle Guide Alpine.

C'è l’incontro con la guida di Cogne Abele Blanc, che pur avendo scalato i 14 Ottomila del pianeta, partecipato a 30 spedizioni extraeuropee e toccato la vetta di tutti i Quattromila delle Alpi spiega come la sua montagna del cuore sia la Grivola, osservata fin da bambino da casa.

Il numero spiega anche come la Valle, oggi più che mai, sia in grado di incontrare le nuove esigenze del turismo offrendo tutta una serie di attività sportive, dal fondo al cascatismo, oltre che innumerevoli gite, immerse nella natura più silenziosa e solitaria. La riscoperta di un modo diverso di conoscere e vivere la montagna, cogliendone la sua bellezza più autentica e invidiata in tutto il mondo.  

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore