/ Aosta Capitale

Aosta Capitale | 25 novembre 2020, 19:27

Aosta: Protasoni e Giordano alla guida della Commissione speciale Covid

Soddisfatti Rinascimento, Lega, FI-FdI. La Commissione è stata eletta a larga maggioranza. Il Consiglio comunale, riunito il 25 novembre in videoconferenza in seduta straordinaria richiesta dalle opposizioni

Bruno Giordano

Bruno Giordano

La decisione è stata presa per l’aggravarsi in questa seconda ondata dell’emergenza epidemiologica causata dalla diffusione del virus SARS-COV2 che sta colpendo in maniera importante la Regione autonoma Valle d’Aosta e, stante l’eccezionalità del momento, per la constatazione della conseguente necessità di un supporto straordinario, dal punto di vista consultivo, all’azione della Giunta e del Consiglio comunale nelle azioni di contrasto alla crisi sanitaria, economica e sociale causata dalla diffusione del virus, finalizzato alla raccolta e all'elaborazione delle criticità che gravano sulla popolazione a causa dalla pandemia in atto, anche mediante il coinvolgimento di rappresentanti della società civile e delle categorie professionali.

Le forze di opposizione Rinascimento, Lega, Fi e FdI in una nota  esprimono "soddisfazione per l'inziativa avviata dall'opposizione. L'opposizione esprime ancora soddisfazione per il recepimento di parte degli indirizzi di contenuto espressi nel merito dall’Opposizione Consiliare.

“Riteniamo - commentano i Capi Gruppo Giovanni Girardini (nella foto), Sergio Togni e Paolo Laurencet - che su temi condivisi sia necessaria una convergenza e adesione bipartisan, così come accaduto oggi sul tema centrale di questo inizio di legislatura, la Pandemia COVID-19".

La Commissione speciale, istituita ai sensi dell’art.49 del regolamento del Consiglio comunale, terminerà la sua attività il 31 marzo 2021, fatto salvo quanto previsto dal sesto comma dall’art 49 del regolamento consiliare (“qualora per ragioni plausibili o per esigenze ulteriori del Consiglio fosse necessario un periodo di approfondimento ulteriore, la durata della commissione potrà essere prorogata dal consiglio per un periodo non superiore a quello determinato nella deliberazione istitutiva”), e avrà i seguenti compiti:  analisi e monitoraggio dello stato d’emergenza causato dalla pandemia sul territorio comunale  audizioni degli stakeholders (associazioni rappresentative, organizzazioni sindacali, ecc.);  supporto alla Commissione consiliare competente per l’elaborazione di strategie di rilancio futuro dell’economia locale;  supporto alla commissione consiliare competente per l’elaborazione di strategie sociali per sostenere le fasce più vulnerabili, in particolare alle nuove povertà;  formalizzazione di proposte di deliberazioni da sottoporre alla Giunta comunale;  redazione della relazione finale da presentare al Consiglio comunale sulle attività sopraelencate al termine dell’operatività della stessa. In relazione alle tematiche affrontate, la Commissione sarà tenuta a invitare enti e organizzazioni, anche del Terzo settore, le rappresentanze di categorie professionali, organizzazioni sindacali per confronti, interlocuzioni, proposte in modo che le decisioni assunte siano frutto di sistematiche azioni di democrazia partecipata.

La Commissione Covid-19 è composta da 9 consiglieri, sei per la maggioranza e tre per la minoranza, per garantire la proporzione esistente in Consiglio e la rappresentatività di tutti i gruppi politici. Ne fanno parte Fabio Protasoni, Roberto Favre, Serena Del Vecchio, Gianluca Del Vescovo, Pietro Varisella e Franco Proment per la maggioranza; Bruno Giordano, Giovanni Girardini e Paolo Laurencet per la minoranza.

A presiederla è stato eletto, per la maggioranza, il consigliere Protasoni (nella foto). Il vicepresidente, in rappresentanza delle forze di opposizione consiliari, è il consigliere Giordano.

red. com.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore