/ INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ

INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ | 29 ottobre 2020, 15:19

Il Garante dei minori, 'Covid flagello ma nessuno resti indietro'

Enrico Formento Dojot interviene sulle ricadute della recrudescenza dell'epidemia da coronavirus

Enrico Formento Dojot

Enrico Formento Dojot

"Come stiamo constatando in questi giorni, la seconda ondata della pandemia, già paventata mesi fa, si è puntualmente presentata con il suo carico di drammaticità e di incertezze per il futuro, sia dal punto di vista sanitario sia sotto il profilo economico e sociale". E' il commento del Difensore civico della Valle d'Aosta, Enrico Formento Dojot, nelle sue funzioni di Garante per l'infanzia e l'adolescenza in merito alle ricadute, in tema di diritto all'istruzione, per i minori a causa della recrudescenza dell'epidemia da Covid-19.

"È una fase che rischia di aumentare le disparità, a scapito dei soggetti più deboli, tra i quali, segnatamente, i minori - commenta Formento Dojot - l'istruzione, a questo proposito, è centrale. Nessuno nasconde l'estrema difficoltà di coniugare la tutela della salute con il diritto all'apprendimento ed è apprezzabile l'impegno profuso da tutti gli attori del sistema scolastico".

L'auspicio del Garante dell'infanzia e dell'adolescenza "non può che essere rivolto, nel delicato bilanciamento dei valori e dei diritti in gioco, alla massima attenzione per i bambini e gli adolescenti che alla scuola affidano le loro speranze e aspirazioni, ai fini di una tutela piena e dignitosa, facendo in modo che nessuno resti indietro sulla strada della crescita e dello sviluppo individuale".

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore