/ ECONOMIA

ECONOMIA | 28 febbraio 2024, 13:20

Avuc chiede incontro con CVA per soluzione condivisa costo energia

Consapevole della necessità di affrontare questa nuova situazione, l'AVCU, in stretta collaborazione con il Sindacato SAVT, ha formalmente richiesto un incontro con la CVA

Rosina Rosset, Presidente Avuc

Rosina Rosset, Presidente Avuc

In vista delle mutevoli fluttuazioni dei prezzi dell'energia, che sono state influenzate da una serie di eventi internazionali di rilevanza, l'Associazione Valdostana dei Consumatori (AVCU) desidera sollevare in maniera ufficiale la questione presso la Compagnia Valdostana delle Acque (CVA).

Questo atto è guidato dalla consapevolezza delle preoccupazioni giustificate che stanno emergendo tra i cittadini a causa delle oscillazioni dei costi energetici.Inizialmente, l'AVCU ha accolto con favore la proposta presentata dalla CVA, che prevedeva un tariffario energetico fisso di € 0,1193 per un periodo di sette anni. Tale proposta è stata vista come un possibile baluardo contro l'instabilità dei prezzi energetici.

Tuttavia, le recenti evoluzioni del mercato hanno portato a una significativa riduzione dei costi dell'energia, minando così la convenienza dell'offerta della CVA rispetto alle condizioni precedentemente disponibili, che includevano uno sconto del 40% per gli utenti.

Consapevole della necessità di affrontare questa nuova situazione, l'AVCU, in stretta collaborazione con il Sindacato SAVT, ha formalmente richiesto un incontro con la CVA. L'obiettivo di questo incontro è quello di avviare un dialogo costruttivo al fine di identificare insieme una soluzione equa che possa risolvere questa problematica emergente. È importante sottolineare che si tratta di una situazione non intenzionale, ma che richiede comunque particolare attenzione e correzione.

L'AVCU ritiene che la partecipazione di tutte le parti sociali interessate sia essenziale per garantire che qualsiasi decisione presa rifletta adeguatamente le esigenze e le preoccupazioni dei consumatori valdostani. In questo spirito, l'associazione auspica un coinvolgimento attivo e costruttivo da parte della CVA e di tutti gli altri soggetti interessati, al fine di trovare una soluzione condivisa che possa garantire stabilità e vantaggi reali per i consumatori locali.

pi.mi.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore