/ Aosta Capitale

Aosta Capitale | 19 settembre 2023, 10:14

Aosta: Proseguono le inziative per creare un diversa cultura della mobilità

L’adesione del Comune di Aosta alla Settimana Europea della Mobilità 2023 per 'inaugurare' i nuovi percosi della pista ciclabile cittadina

Aosta: Proseguono le inziative per creare un diversa cultura della mobilità

Dopo aver organizzato per diversi anni “Città senz’auto”, con la chiusura al traffico del centro cittadino per una giornata abbinato a esibizioni sportive, per il terzo anno consecutivo Aosta aderisce alla Settimana Europea della Mobilità con un programma di iniziative che coprirà tutto il periodo della manifestazione promossa dalla UE dal 16 al 22 settembre.

La ventiduesima edizione della SEM è incentrata quest’anno sul tema del risparmio energetico. I cittadini europei sono chiamati a riflettere sui consumi energetici e, in particolare, sui consumi derivanti dalla mobilità urbana che hanno sempre maggiori costi per la collettività non solo in termini ambientali.

In tal senso, considerato che i trasporti sono il secondo settore più inquinante in Europa, la scelta di una mobilità sostenibile può contribuire considerevolmente al risparmio energetico oltre a migliorare la vivibilità delle città, facilitando il raggiungimento dell’obiettivo “emissioni-zero” di gas serra entro il 2050, come indicato nel Green Deal europeo.Ad accompagnare l’Amministrazione comunale negli appuntamenti in programma saranno le associazioni FIAB – Aosta à Vélo e Legambiente Onlus Valle d’Aosta con le quali il Comune di Aosta ha sottoscritto uno specifico accordi di collaborazione.Inoltre, per sensibilizzare i cittadini all’uso del trasporto pubblico, nei giorni della Settimana Europea della Mobilità, in collaborazione con l’Assessorato Ambiente, Trasporti e Mobilità sostenibile della Regione Autonoma Valle d’Aosta e società SVAP, sarà assicurata la gratuità della Navetta Rossa e della Navetta Verde.Il calendario della manifestazione ha debuttato il 16 settembre. Domenica 17 settembre, dalle ore 14,30, è stata proposta in piazza Chanoux una kermesse informativa per avvicinare la popolazione alla realizzanda rete ciclabile e ciclo-pedonale di 15 km “Vélo c’è”, già percorribile per circa metà della sua estensione, che intende fornire un contributo decisivo allo sviluppo di una nuova forma di mobilità sostenibile in città.Della rete “Vélo c’è” (e del progetto “Aosta in bicicletta” che la sta realizzando) si è parlato diffusamente ieri, lunedì 18 settembre, in un convegno dedicato alla ciclabilità e alla mobilità attiva che si terrà alle ore 17 nel teatro della Cittadella dei Giovani. Oltre agli Amministratori comunali di Aosta, interverranno esperti di settore in campo nazionale che, ciascuno nel proprio ambito, forniranno una chiave di lettura della mobilità ciclabile a partire dalla propria esperienza.Tra gli altri appuntamenti del calendario della SEM, domani mercoledì 20 settembre alle ore 17 nel Salone Ducale verrà presentato il nuovo portale web delle ZTL della Città di Aosta e delle nuove norme di gestione ZTL, mentre sarà ancora la Cittadella dei Giovani ad accogliere gli ultimi due eventi in programma venerdì 22 settembre: alle ore 17 un convegno sul Mobility Management seguito, alle ore 21, da uno spettacolo teatrale sulla mobilità dal titolo “Incroci”, una “storia quasi vera della mobilità in cinque quadri e un epilogo” portata in scena da Lorenzo Bertuccio e Manuela Simonetti.Tutti gli eventi realizzati nel corso della Settimana Europea della Mobilità saranno a ingresso libero e gratuito. Per alcuni è necessaria l’iscrizione. Per informazioni si rimanda al pieghevole pubblicato anche sul sito Internet e sulle pagine social comunali.Dichiara l’assessore alla Mobilità, Loris Sartore (nella foto): «L’appuntamento del Comune di Aosta con la Settimana Europea della Mobilità si consolida sempre più, e anche quest’anno viene proposto un calendario con iniziative stimolanti per dibattere, confrontarsi e divertirsi, approfondendo le tematiche della mobilità sostenibile.Verranno affrontati, dunque, aspetti legati alle diverse forme di mobilità attiva: la mobilità pedonale e quella ciclistica, le politiche di Mobility management e il trasporto pubblico locale, con la consapevolezza che un cambiamento delle abitudini e degli stili di vita riguardo agli spostamenti, soprattutto a quelli in ambito urbano entro i 3 – 5 chilometri, può contribuire non solo al raggiungimento degli obiettivi richiesti dall’Europa, ma anche al miglioramento della salute individuale e alla riduzione dei costi sociali.Con l’approvazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e il completamento di “Vélo C’ê”, la rete di 15 nuovi chilometri tra piste, corsie ciclabili e zone 30 che si aggiungono ai circa 8 già esistenti, l’Amministrazione comunale raggiungerà quest’anno due importanti obiettivi.In particolare, l’attuazione delle misure previste nel PUMS, tra cui rientra la ciclabilità, contribuiranno a rendere Aosta una città meno inquinata e meno rumorosa, più vivibile e attrattiva per residenti e turisti e più sicura per tutti».

 

red/aostainforma

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore