/ ATTUALITÀ ECONOMIA

ATTUALITÀ ECONOMIA | 29 novembre 2022, 13:00

Obbligo comunicazione al registro imprese dei dati sul “Titolare effettivo”

in base al d.lgs. 21 novembre 2007, n. 231, vige l’obbligo, per gli enti iscritti nei Registri delle persone giuridiche di cui al d.P.R. 361/2000, della comunicazione al Registro imprese dei dati sul “Titolare Effettivo”

Obbligo comunicazione al registro imprese dei dati sul “Titolare effettivo”

In particolare,  l’articolo 20, comma 4, del decreto prevede che “nel caso in cui il cliente sia una persona giuridica privata di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 febbraio 2000, n. 361, sono cumulativamente individuati, come titolari effettivi: a) i fondatori, ove in vita; b) i beneficiari, quando individuati o facilmente individuabili; c) i titolari di poteri di  rappresentanza  legale,  direzione  e amministrazione.”  

Dalla data di entrata in vigore del decreto del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) che attesterà l’operatività del sistema di comunicazione del Titolare Effettivo, i soggetti interessati avranno 60 giorni di tempo per inviare la comunicazione. 

Per ulteriori informazioni si rimanda al portale web: titolareeffettivo.<wbr></wbr>registroimprese.it/home , dal quale è accessibile il servizio per la compilazione e l’invio telematico della comunicazione, per la quale è necessario dotarsi di firma digitale, e alla sezione del sito della Chambre valdôtaine des entreprises et des activités libérales: www.ao.camcom.it/it/notizie/<wbr></wbr>titolare-effettivo-breve-<wbr></wbr>lobbligo-comunicazione .  

Si comunica, infine, che la Chambre valdôtaine ha organizzato, in collaborazione con l’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili e con la società Eutekne Formazione, apposito convegno, previsto per il giorno 12 dicembre 2022, alle ore 14.00, presso l’aula Cogne della Pépinière des entreprises, in via Lavoratori vittime del Col du Mont n. 24, a partecipazione libera, dal titolo “Registro del titolare effettivo e segnalazioni delle operazioni sospette”. 

red.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore