/ SANITÀ, SALUTE E STARE BENE

SANITÀ, SALUTE E STARE BENE | 21 gennaio 2022, 13:13

PAZIENTI IN RIANIMAZIONE TUTTI NON VACCINATI

Al Beauregard creato reparto covid per positivi a bassa intensità; cambia così rapporto occupazioni terapia intensiva e positivi. Lavevaz iCamapgna di disinformazione strumentale sui social'

PAZIENTI IN RIANIMAZIONE TUTTI NON VACCINATI

"Tutti i pazienti positivi che al momento sono ricoverati in rianimazione sono tutti non vaccinati, ovvero non hanno fatto nessuna dose di vaccino. Per questo rinnovo un ulteriore invito a chi non è vaccinato di vaccinarsi". Lo ha detto l'assessore alla Sanità della Regione Valle d'Aosta Roberto Barmasse durante la conferenza stampa di aggiornamento sulla situazione pandemica in Valle. Sul problema legato al repentino passaggio di colorazione, "siamo la Regione con il numero di posti in rianimazione più alto d'Italia- aggiunge Barmasse- anche se noi inserissimo 10 posti in più in terapia intensiva nulla cambierebbe, in quanto si tratta di percentuali decise a livello statale che sono state profondamente criticate".

Per la nostra Regione, "il problema più grande rimane quello del personale- aggiunge l'assessore- che o segue i pazienti Covid oppure quelli che hanno altre patologie. Purtroppo si tratta di una carenza cronica che c'è sempre stata e che c'è dappertutto, è ovvio che il Covid la rende ancora più evidente". Per questo, "accordi come quelli che sono stati fatti con l'Isav di Saint-Pierre sono di grande aiuto perché ci permettono di trasferire i pazienti in delle strutture che hanno già del personale sanitario", conclude l'assessore, che non esclude di poter "valutare ulteriori strutture sanitarie temporanee per poter dare una risposta ai pazienti positivi che necessitano di cure".

Nel tardo pomeriggio di ieri è stato aperto il reparto covid, negli spazi dell'ex riabilitazione medica dell'ospedale Beauregard di Aosta: lAl momento sono disponibili dieci posti letto eventualmente incrementabili in caso di ulteriori necessità.

Nel nuovo reparto covid saranno ricoverati "i pazienti covid-positivi a bassa intensità - fa sapere la nota - provenienti dai reparti covid-2 e covid-3 e malattie infettive dell'ospedale Parini, prossimi alla dimissione o all'invio alla struttura di Variney".

Lavevaz 'Camapgna di disinformazione strumentale sui social'

Sulla situazione pandemica in Valle d'Aosta, "c'è stata una campagna di disinformazione strumentale sui social network, è necessario uno sforzo da parte di tutti per cercare di trasmettere e comunicare le giuste informazioni, senza aumentare le temperature già alte sui social network, che in certi casi hanno sorpassato il limite". A dirlo è il presidente della Regione Erik Lavevaz, durante la conferenza stampa di aggiornamento sulla situazione pandemica e vaccinale in Valle. "Le mie affermazioni si basano sui fatti- aggiunge- tutte le persone attualmente ricoverate in terapia intensiva sono tutte non vaccinate così come la stragrande maggioranza delle persone che sono ricoverate in area medica".

 

dire/aascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore