/ CRONACA

CRONACA | 18 gennaio 2022, 21:12

Il covid continua ad uccidere e ringraziamo i contaggiatori

Aumentano le classi in DAD In Italia 228.179 nuovi casi con 1.481.349 tamponi e 434 morti. Il tasso di positività si attesta al 15.4%, stabile rispetto al giorno precedente

Il covid continua ad uccidere e ringraziamo i contaggiatori

Sono 526 i nuovi positivi al Covid-19 rilevati in Valle d'Aosta, nelle ultime 24 ore. Ci sono anche 864 guariti e un nuovo decesso, che fa salire a 495 il numero totale dei morti dall'inizio della pandemia nella regione alpina. Gli attuali positivi scendono a 5.657, di cui 5.573 in isolamento domiciliare, ma aumenta la pressione sull'unico presidio ospedaliero della regione: i ricoveri totali salgono infatti a 84, sette in più rispetto a ieri. Di questi, 76 sono si trovano nei reparti ordinari dell'ospedale Parini di Aosta, mentre rimangono stabili a otto le persone positive in Terapia intensiva. I tamponi effettuati nell'ultima giornata sono stati 3.546.

I dati sono riportati nel bollettino di aggiornamento diffuso quotidianamente dall'ufficio stampa della Regione, sulla base dei numeri forniti dall'Usl della Valle d'Aosta ed elaborati dalla protezione civile regionale.

Aumenta numero classi quarantena covid in VdA

Cresce di meno di tre punti in una settimana, ma non esplode, il numero di classi in quarantena per il Covid-19 in Valle d'Aosta. Ieri la sovrintendenza agli Studi ha fatto l'ormai consueta rilevazione delle assenze nelle scuole valdostane. L'8,2% delle classi valdostane (dalla scuola materna alle superiori) risulta in quarantena; la scorsa settimana erano il 5,8%. Il 15,5% delle classi è in sorveglianza o autosorveglianza e il 16,63% è in regime di didattica digitale integrata (dalle medie alle superiori).

Cala il numero di insegnanti sospesi perché non vaccinati: erano il 2,9%, sono il 2,4% dopo una settimana. Restano stabili le altre assenze: il 6,2% (dato stabile) del personale docente è assente per quarantena o isolamento domiciliare per il Covid-19; il 7,3% (era il 6,7%) è assente per altri motivi, come aspettativa o malattia non Covid. Per quanto riguarda il personale amministrativo, tecnico e ausiliario, il 2,2% è sospeso perché non vaccinato; il 5,4% per quarantena o isolamento; l'8,4% per altri istituti.

In Italia 228.179 nuovi casi con 1.481.349 tamponi e 434 morti

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 228.179 nuovi casi di Covid a fronte di 1.481.349 tamponi effettuati (lunedì i contagi erano stati 83.403 con 541.298 test). Il tasso di positività si attesta al 15.4%, stabile rispetto al giorno precedente. Lo riporta il ministero della Salute, secondo cui i morti sono 434, che portano il totale dei decessi dall'inizio della pandemia a 141.825. Guarite 220.811 persone.

I numeri della pandemia

Con il nuovo incremento di casi odierno, l'Italia supera la soglia dei 9 milioni di contagi da inizio pandemia: sono infatti 9.018.425 le infezioni registrate nel Paese da inizio pandemia. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 434, il dato più alto da inizio anno e della quarta ondata. Sono 1.715 i pazienti in terapia intensiva, 2 in meno nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 150. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 19.448, cioè 160 in più rispetto a lunedì. In leggera salita il dato degli attualmente positivi, 2.562.156 in tutto, di questi 2.540.993 sono in isolamento domiciliare.

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore