/ CRONACA

CRONACA | 22 ottobre 2021, 17:58

Martedì 2 novembre, al cimitero di Aosta le commemorazioni dei caduti in guerra

Giovedì 4 novembre, in piazza Chanoux gli eventi celebrativi per il centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto, Giorno dell’Unità nazionale e Giornata delle Forze Armate

Martedì 2 novembre, al cimitero di Aosta le commemorazioni dei caduti in guerra

Solenni celebrazioni pubbliche si svolgeranno in Valle d’Aosta lunedì 2 novembre per la commemorazione dei caduti in guerra e giovedì 4 novembre 2021 in occasione del centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto, del Giorno dell’Unità nazionale e della Giornata della Forze armate.

Martedì 2 novembre, autorità valdostane, il presidio militare regionale e le Associazioni combattentistiche e d’Arma renderanno omaggio ai caduti di tutte le guerre al cimitero di Aosta, a partire dalle ore 10.45.

Al Parco della Rimembranza, le celebrazioni inizieranno con la cerimonia dell’alzabandiera, la resa degli onori ai  Caduti ,  la deposizione di una corona delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e la lettura della Preghiera del Caduto e Disperso in Guerra. A seguire presso l’Ossario, avranno luogo  la resa degli onori ai  Caduti e la deposizione di una corona da parte dei rappresentanti dell’Amministrazione regionale. A seguire, la Santa Messa e la lettura della Preghiera per la Patria.

Alle 16  verrà effettuata l’ammainabandiera presso il Parco della Rimembranza.

Alle ore 18.30, al teatro Splendor di Aosta sarà presentato il documentario Le Soldat, realizzato dal Celva con il sostegno della Presidenza della Regione. La proiezione sarà arricchita da  interventi musicali del Coro Monte Cervino ANA Valle d’Aosta.

Giovedì 4 novembre, giorno della commemorazione del Centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto, dell’Unità nazionale e delle Forze Armate,  Piazza Chanoux di Aosta ospiterà gli eventi commemorati del mattino, al termine della Santa Messa celebrata nella Cattedrale di Aosta e presieduta dal Vescovo di Aosta, mons. Franco Lovignana.

A partire dalle ore 11, si svolgeranno l’alzabandiera, gli onori ai Caduti, la deposizione di corone e gli interventi del Presidente della Regione Erik Lavevaz, del Sindaco di Aosta Gianni Nuti e del Comandante del Centro Addestramento Alpino Gen. B. Matteo Spreafico.

All’interno del programma celebrativo del 4 novembre, un momento simbolico ma di grande importanza verrà riservato alla consegna della Bandiera italiana, per mano del Comandante del Centro Addestramento Alpino Gen. B. Matteo Spreafico, a un dirigente scolastico in rappresentanza di tutto il mondo dell’istruzione  valdostana. Emblema dell’Italia e della sua unità, il tricolore vuole essere portatore di un messaggio di rispetto e di grato ricordo nei confronti di chi è morto per difendere valori e i diritti fondanti la nostra Nazione e la nostra Comunità.

Al termine delle commemorazioni, il Presidente  del Consiglio permanente degli enti locali Franco Manes consegnerà al  Comandante il Gen. B. Matteo Spreafico, una pergamena sottoscritta dai Sindaci valdostani, con la quale viene conferita la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto da tutti i 74 comuni della regione.

Ospite d’onore in piazza Chanoux sarà la Bandiera d’Istituto del Centro Addestramento Alpino,  decorata nel 1975 di Medaglia d’Argento al Valor Civile per le operazioni di soccorso condotte dal 545° Squadrone di volo a favore della popolazione valdostana. Il vessillo militare torna a sventolare in pubblico dopo 18 anni (l’ultima occasione fu la 76^ Adunata Nazionale dell’ANA).

Alle ore 17.30 si svolgerà l’ammainabandiera in Piazza Chanoux.

Ad Aosta, la giornata commemorativa prevede anche l’apertura al pubblico, dalle ore 10 alle 17.45, della Caserma “Battisti”, all’interno della quale si potrà visitare una mostra dedicata agli equipaggiamenti, mezzi e materiali  in dotazione all’Esercito, ai Carabinieri, alla Guardia di Finanza, al Corpo Militare della CRI e del Sovrano Militare Ordine di Malta.

Al Forte di Bard, sarà aperta al pubblico la mostra sul Sacrario del 4° Reggimento Alpini intitolata “La memoria dell’Aosta”. L’ingresso all’esposizione sarà gratuito limitatamente dal 2 al 4 novembre.

Ulteriori commemorazioni saranno organizzate dalle Amministrazioni comunali nei rispettivi territori.

Si ricorda che tutte le manifestazioni si svolgeranno nel rispetto delle misure anti Covid-19 previste dalle norme nazionali e regionali.

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore