/ Aosta Capitale

Aosta Capitale | 25 settembre 2021, 09:37

Aosta: Il degrado dell'area camper approda in Consiglio Comunale

Una mozione del gruppo Forza Italia impegna la Giunta 'a prestare maggiore attenzione alla cura e al mantenimento in ordine' della struttura

Aosta: Il degrado dell'area camper approda in Consiglio Comunale

Affidata nel 2018 dal Comune all'Azienda di pubblici servizi-Aps, l’area sosta attrezzata camper, situata nella parte est di Aosta in via Caduti del Lavoro nei pressi dell’ex peso pubblico, versa da tempo in stato di generale trascuratezza.

L’area, non presidiata, è aperta tutto l’anno per 24 ore al giorno, e la sosta è riservata esclusivamente ai camper e agli autocaravan. All'Aps sono in capo la gestione del parcometro e i relativi incassi, oltre alla verifica degli avvenuti pagamenti da parte dell'utenza, la manutenzione del verde e la pulizia periodica dell'area, compreso lo svuotamento dei contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti, mentre in mano all'Amministrazione comunale permangono tutte le altre attività di manutenzione ordinaria e straordinaria e lo sgombero neve.

I consiglieri comunali di Forza Italia Paolo Laurencet e Renato Favre (foto a lato) hanno iscritto all'ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale una mozione che impegna la  la Giunta, anche per il tramite di Aps Spa "a prestare maggiore attenzione alla cura e al mantenimento in ordine dell'area camper comunale di via Caduti del Lavoro, che potrebbe costituire un efficace strumento di promozione turistica se solo fosse mantenuta in condizioni più decorose, evitando così la pubblicità negativa di cui si può venire a conoscenza dalla consultazione di alcuni dei forum specializzati online maggiormente frequentati dai camperisti, nella speranza che si possa pervenire quanto prima all'individuazione di una zona più consona per il trasferimento della struttura".

I consiglieri di minoranza hanno rilevato che "svariati commenti non propriamente edificanti pubblicati durante l'estate su alcuni dei forum specializzati online maggiormente frequentati dai camperisti, arrivando addirittura a leggere in qualche commento che l'unica dotazione che funziona sempre a regola d'arte è il parcometro per la riscossione degli incassi".

La ricerca di una nuova collocazione per l'area camper comunale si trascina ormai da anni, "senza essere mai approdata a un punto fermo -  sostengono Favre e Laurencet - visto che le alternative succedutesi nel tempo, ovvero il piazzale della torre piezometrica prima e il parcheggio sterrato di proprietà regionale in via Federico Chabod poi, sono ormai sfumate".

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore