/ ECONOMIA

ECONOMIA | 03 agosto 2021, 15:24

#VDARiparte: misure anticrisi Covid, in 24 ore presentate 773 domande per le misure di sostegno alle famiglie valdostane. Richiesti 1,5 milioni di euro

Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30, è stato attivato uno sportello digitale per l’attivazione dello SPID, aperto, nel cortile interno del palazzo dell’Assessorato, in piazza della Repubblica n. 15 ad Aosta

#VDARiparte: misure anticrisi Covid, in 24 ore presentate 773 domande per le misure  di sostegno alle famiglie valdostane.  Richiesti 1,5 milioni di euro

L'Assessorato regionale della Sanità, Salute e Politiche Sociali informa che alle ore 14 di oggi, dopo 24 ore dall’avvio delle misure anti-crisi Covid (articolo 26 della legge regionale n. 15 del 2021) destinate alle famiglie sono state complessivamente 773 le domande presentate tramite il portale new.regione.vda.it/vdariparte per un totale di 1.508.200 euro richiesti.

"Dato l'elevato numero di domande giunte nelle ultime 24 ore - commenta l’Assessore Roberto Barmasse - esprimo soddisfazione per il buon funzionamento della piattaforma che sta consentendo a numerose famiglie di ottenere attraverso una procedura semplificata un sostegno importante in un momento di difficoltà”.

Tutte le domande possono essere inoltrate fino al 29 ottobre tramite il portale new.regione.vda.it/vdariparte, anche da un soggetto delegato dal beneficiario. Per accedervi è necessaria un’identità digitale SPID, CNS e CIE. La domanda può anche essere presentata da un soggetto delegato dal beneficiario ed è anche possibile rivolgersi ai Patronati.

Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30, è stato attivato uno sportello digitale per l’attivazione dello SPID, aperto, nel cortile interno del palazzo dell’Assessorato, in piazza della Repubblica n. 15 ad Aosta.

È disponibile un numero verde 800 006 300 per supportare gli utenti nell’autenticazione alla piattaforma con identità digitale (SPID, CIE, TS/CNS), fornire informazioni sulle misure previste, indirizzare verso la struttura competente ove necessario e supportare nella compilazione della domanda. Al contact center gestito dalla società Inva, attivo dal 5 luglio scorso, sono giunte nelle ultime 24 ore 305 chiamate, con una media di attesa di 13 secondi.

pgc

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore