/ CRONACA

CRONACA | 10 maggio 2021, 14:14

L'OPINIONE DI UN LETTORE: Ma la Valle d’Aosta è ancora in Italia?

L'OPINIONE DI UN LETTORE: Ma la Valle d’Aosta è ancora in Italia?

Un cittadino qualunque che legge una notizia come quella sotto allegata si aspetterebbe che nella regione più piccola d’Italia con un numero di abitanti risibile rispetto ad altre realtà nazionali nel telefonare oggi all’info vaccini trovi dei riscontri pronti ed efficienti in linea con quanto affermato.

Di fronte a numerose segnalazioni pervenute da cittadini sbalorditi abbiamo provato anche noi stamattina a telefonare al numero dedicato dell’Asl per le prenotazioni degli over 50, così come sta avvenendo in Italia.

Aldilà dell’interminabile attesa prima che l’operatrice rispondesse la risposta è stata, non senza enorme imbarazzo dell’addetta, che non avevano avuto finora disposizioni in merito e che hanno passato la mattinata a rispondere ai cittadini circa  l’impossibilità di procedere.

Oltre ad ammettere che stanno ancora facendo vaccini agli over 70, figuriamoci ai cinquantenni....

Non crediamo di essere così cattivi, Signor Assessore Dr. Barmasse se, oltre a tutto il resto, anche per questa ennesima dimostrazione di assoluta incapacità politica e organizzativa, consideriamo che sia meglio per tutti, anche per Lei, che torni a lavorare in corsia il più presto possibile.

Grazie -Alberto Zucchi

Caro Lettore grazie. Non so che dire se non aspettiamo che qualcuno risponda. pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore