/ Governo Valdostano

Governo Valdostano | 04 marzo 2021, 17:07

Cinque nuovi Tecnici esperti al Soccorso alpino valdostano

Cinque nuovi Tecnici esperti al Soccorso alpino valdostano

Sono cinque i nuovi Tecnici specializzati del Soccorso alpino valdostano-Sav: François Cazzanelli, Emrik Favre, Pietro Picco, Stefano Pramotton ed Edoardo Saccaro. nel pomeriggio di oggi, giovedì 4 marzo nella base di elisoccorso dell’aeroporto 'Corrado Gex', il Presidente della Giunta, Erik Lavevaz, li ha incontrati; l’appuntamento ha fornito l’occasione al Presidente della Regione per approfondire la conoscenza della macchina valdostana del soccorso.

"Il Soccorso alpino valdostano è un fiore all’occhiello della nostra comunità. In un territorio complesso come il nostro – ha dichiarato il Presidente Lavevaz – è fondamentale avere dei professionisti formati e preparati che siano in grado di intervenire tempestivamente anche nelle situazioni più difficili. A tutti coloro che quotidianamente sono impegnati nelle attività di emergenza a servizio della collettività va il nostro più sentito ringraziamento".

"Siamo felici che, dopo tre anni, la nostra squadra si arricchisca di cinque nuovi tecnici – ha sottolineato il Direttore del Sav, Paolo Comune – che con la loro professionalità e la loro energia potranno dare un grande contributo al Soccorso alpino valdostano. I nostri uomini affrontano un percorso di formazione strutturato in diversi moduli che li prepara a operare nelle diverse situazioni emergenziali".

Per conseguire la qualifica i cinque nuovi tecnici hanno affrontato un percorso formativo, aperto unicamente a guide alpine facenti parte del Sav da almeno cinque anni e di età inferiore ai quarant’anni, finalizzato a fornire le nozioni relative allo svolgimento del servizio di pronto intervento ed elisoccorso. Alla selezione, indetta a dicembre 2019, hanno presentato domanda 13 tecnici di soccorso alpino, di cui cinque hanno superato le prove di accertamento. La verifica tecnica finale tenutasi, alla fine del mese di febbraio, ha visto impegnati i tecnici nei diversi moduli roccia, ghiaccio e neve.

 

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore