/ CRONACA

CRONACA | 03 dicembre 2020, 12:33

Ferisce il rivale con il collo di una bottiglia, 36enne arrestato per tentato omicidio

Ferisce il rivale con il collo di una bottiglia, 36enne arrestato per tentato omicidio

"Non ne voglio parlare, io non ho visto nulla e mi faccio i fatti miei...certo che trascorrere la serata qui può essere pericoloso..." Così un frequentatore abituale delle panchine lungo il portico della stazione ferroviaria in piazza Manzetti ad Aosta, al cronista che gli ha chiesto se per caso avesse assistito alla brutale aggressione per la quale la polizia del capoluogo ha arrestato, con l'accusa di tentato omicidio, H.M., marocchino di 36 anni da tempo residente in Italia, noto alle Forze dell'ordine perchè pregiudicato per diversi altri reati commessi in Valle.

Mercoledì sera nei pressi della stazione, al culmine di un diverbio con un connazionale H.M. avrebbe rotto una bottiglia di vetro utilizzandone poi il collo tagliente per aggredire il suo rivale.

Secondo la questura la lite è divampata per futili motivi ma è stata di inusuale violenza: la vittima è stata ferita al petto, alla gola e alle braccia; ha perso molto sangue ed è stato ricoverato all'ospedale in condizioni gravi, poi migliorate dopo le prime cure dei medici. H.M. si trova recluso nel carcere di Brissogne.

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore