/ CRONACA

CRONACA | 22 ottobre 2020, 14:35

Accoltellamento a St-Christophe, l'arrestato resta in carcere

Accoltellamento a St-Christophe, l'arrestato resta in carcere

Resta in carcere il trentaseienne residente in provincia di Varese, di origine colombiana, arrestato per tentato omicidio lunedì 19 ottobre con l'accusa di aver accoltellato il compagno della sua ex moglie a Saint-Christophe. Lo ha stabilito il gip del tribunale di Aosta Giuseppe Colazingari, accogliendo la richiesta del pm Francesco Pizzato.

L'indagato è difeso dall'avvocato Stefano Moniotto, che al momento non ha chiesto misure alternative per il suo assistito. Lo avevano arrestato due poliziotti in borghese che si trovavano in zona. Il ferito, svizzero di 55 anni, era stato colpito all'addome e poi ricoverato, in gravi condizioni, all'ospedale ad Aosta. Il trentaseienne aveva appuntamento per discutere di un affido familiare negli uffici dell'assessorato alle Politiche sociali, dove già si trovava la sua ex compagna trentenne. Il compagno di lei invece la aspettava in auto.

I due uomini hanno iniziato a discutere fino a quando la lite è culminata nell'accoltellamento. (ANSA).

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore