/ CRONACA

CRONACA | 08 agosto 2020, 14:54

Guida alpina di Chamonix muore sul Monte Bianco

Guida alpina di Chamonix muore sul Monte Bianco

Seconda vittima sul Monte Bianco a poche ore di distanza dalla scomparsa del giovane varesino Matteo Pasquetto. Ieri mattina venerdì 7 agosto (la notizia è stata resa nota solo oggi) una guida alpina di Chamonix è morta dopo una caduta in un crepaccio sul versante francese del massiccio. L'uomo, di 62 anni, del quale non sono state ancora rese note le generalità, è precipitato per circa cinque metri in una fessura del ghiacciaio del Gigante, a circa 3.400 metri di quota.

In base alla ricostruzione dei soccorritori francesi, un ponte di neve ha ceduto sotto i suoi piedi, facendolo rimanere sepolto nel crepaccio per diverse ore. L'intervento del Peloton de gendarmerie d'haute montagne di Chamonix per estrarlo - ormai privo di vita - è durato dalle 14,30 alle 19,30 di venerdì. Con lui c'era un cliente, rimasto illeso ma in stato di choc.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore