/ CRONACA

CRONACA | 07 agosto 2020, 14:18

Crollo ghiacciaio, Presidente Giunta, 'situazione monitorata e ben circoscritta'

Un tratto della strada della Val Ferret

Un tratto della strada della Val Ferret

"I rischi di crollo del ghiacciaio sulle Grandes Jorasses a Planpincieux coinvolge un limitato tratto della Val Ferret, la situazione è monitorata e assolutamente circoscritta". Lo assicura Renzo Testolin, Presidente della Giunta, preoccupato per l'eco mediatica che l'evacuazione di 75 persone da alcune abitazioni e attività ricettive in Val Ferret ha avuto a livello nazionale. 

"La Regione, assieme a Fondazione montagna sicura - sottolinea Testolin in una nota - sta dando il proprio supporto tecnico e scientifico per il costante monitoraggio del ghiacciaio, così come si sta adoperando, attraverso la Protezione civile regionale, a supporto del Comune di Courmayeur per la gestione della ristretta area attenzionata (pari a 0,7 chilometri quadrati sulla complessiva superficie del territorio comunale di 209,6 chilometri quadri) al fine di non far transitare nessuno nella zona che i geologi ritengono possa essere esposta ad eventuale rischio".

Come indicato dai tecnici, la situazione di pericolo potrebbe già concludersi e senza crolli entro prossime 72 ore.

Il Presidente evidenzia che, comunque, "non ci sono particolari situazioni di disagio da segnalare, né per residenti né per turisti a Courmayeur: la funivia di Skyway è regolarmente aperta e fruibile, così come possono essere effettuate tutte le gite sui percorsi escursionistici, a piedi o in mountain bike, lungo l’Alta via n.1, che è totalmente percorribile, così come il resto del comprensorio della località turistica. Non vi è, quindi, alcun motivo per dover rinunciare alla propria vacanza a Courmayeur".

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore