/ CRONACA

CRONACA | 05 giugno 2020, 17:23

Trenta famiglie aostane aiutate contro Covid-19 da Associazione Arché e Ccs Cogne

Roberto Silvio Di Francesco

Roberto Silvio Di Francesco

Per tutto il mese di aprile fino al 6 maggio, trenta famiglie residenti ad Aosta hanno usufruito di pacchi alimentari, con generi di prima necessità, forniti loro dall'associazione Arché onlus Vda e dal Ccs Cogne.

"Una donazione fondamentale per superare giorni difficili - si legge in una nota di Roberto Silvio Di Francesco, presidente di Arché - acuiti dalla perdita del lavoro, di stipendi, della cassa integrazione, da situazioni personali precipitate nel vortice di una crisi sanitaria mai vissuta, fino ad oggi, dagli abitanti della Valle d’Aosta".

Dell’aiuto al prossimo hanno fatto dunque un obiettivo Roberto Di Francesco e Giorgio Giovinazzo presidente del Ccs Cogne.

"Un sostegno indispensabile nel culmine dell’emergenza coronavirus- spiegano - le famiglie ci hanno contattato, illustrandoci le loro necessità. Noi, dopo una rapida valutazione, abbiamo portato a casa dei nuclei familiari quanto richiesto, distribuendo una decina di quintali di derrate alimentari“

Soddisfatti del riscontro ottenuto da questa iniziativa studiata in poche ore e concretizzata con la collaborazione di supermercati e discount; punti vendita in cui i fautori di questo ‘progetto solidarietà ’ hanno potuto allestire le aree di raccolta degli alimenti.

“Un grande grazie - concludono Di Francesco e Giovinazzo - a gestori e titolari di Eurospin, Carrefour in viale Conte Crotti, Lidl, e in particolare la Cooperativa Lo Pan Ner e il panificio L’Esclusivo di Panetta e C. in località Amerique a Quart. Dobbiamo alla loro disponibilità e la realizzazione della nostra iniziativa che abbiamo voluto allineare a una celebre frase pronunciata da Madre Teresa di Calcutta: ‘quello che facciamo è solo una goccia nell’oceano. Ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno'. Siamo entusiasti di aver riportato, per pochi attimi, il sorriso in queste trenta famiglie di aostani”.

L’associazione Arché vda onlus terminato il lockdown continua nel progetto di sostegno alle famiglie che ancora risentono di danni dell’emergenza.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore