/ CRONACA

CRONACA | 02 aprile 2020, 16:49

Un drone misterioso volteggia su Valpelline

RESTIAMO A CASA - Le immagini non rendono l’idea perché era posizionato proprio in direzione del sole

Un drone misterioso volteggia su Valpelline

E’ già stato autorizzato anche in Valle d’Aosta l’uso dei droni per il controllo del territorio? Che ci faceva un drone verso le ore 13.00 di oggi (giovedì 2 aprile) sulla verticale del paese di Valpelline? Le immagini non rendono l’idea perché era posizionato proprio in direzione del sole.

Trattavasi, in ogni caso, di un drone certamente di tipo professionale, quadrimotore(simile a quello riportato in allegato), che è stazionato per diversi minuti a mediaaltezza (un centinaio di metri dal suolo), per poi impennarsi improvvisamente esparire dalla vista.

Ovvia - mente la foto dell’evento non rende giustizia perché essendo controsole non si riusciva ad inquadrare, però vicino al sole si vede quell’oggetto giallo-verde (mentre in realtà era grigio scuro) che è, appunto, il drone. Ma quale è il confine oltre il quale neppure l’emergenza può essere autorizzata a spingersi?

Diciamo che, al momento, la discussione è aperta proprio per capire quale è la possibilità di geolocalizzare i soggetti positivi al virus, non solo per verificare ilrispetto degli obblighi di permanenza domiciliare, ma anche per ricostruire la catena epidemiologica e sottoporre ad accertamenti i potenziali contagiati.

“Necessitas non habet legem, se ipsa sibi facit legem”. Cioè di fronte alle necessità si possono fare nuove leggi. Resta il dubbio: una volta usciti da questa emergenza,cosa ne sarà di tutti questi provvedimenti restrittivi di molte libertà personali?

E.B.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore