/ CRONACA

CRONACA | 18 gennaio 2016, 17:50

Choc a Saint-Marcel per l'assurda morte di Giorgio Marchesano

La salma del dipendente della Cas è stata composta nella cappella del cimitero del paese; le esequie potrebbero essere celebrate mercoledì mattina, nella chiesa parrocchiale

Le esequie saranno celebrate nella chiesa parrocchiale di Saint-Marcel

Le esequie saranno celebrate nella chiesa parrocchiale di Saint-Marcel

Ha destato commozione e stupore, a Saint-Marcel, il tragico incidente di Giorgio Marchesano, il 47enne operaio della Cogne Acciai Speciali morto questa mattina poco dopo le 10 dopo essere caduto dal balcone del suo appartamento, al secondo piano di un condominio in località Surpian.

Marchesano, che viveva con la moglie e i loro due figli, era molto conosciuto e stimato in paese, dove nessuno ha voglia di commentare la sua morte, causata da un'impressionante fatalità. Ai carabinieri sono bastate due ore per chiarire la dinamica dell'accaduto e sgombrare il campo da dubbi. Dopo aver fatto colazione da solo (i figli erano a scuola e la moglie al lavoro), l'uomo è uscito sulla terrazza per scuotere la tovaglia.

Per qualche motivo Marchesano si è però sporto eccessivamente dalla ringhiera, che è bassa, troppo per lui che era un uomo alto; ha perso l'equilibrio ed è precipitato sull'asfalto, urtando violentemente il capo. Il 118 è stato allertato in pochi minuti; i soccorritori sono giunti in pochi minuti ma hanno solo potuto constatare la morte dell'uomo.

La salma è stata composta nella cappella del cimitero di Saint-Marcel; la data del funerale non è stata ancora decisa ma, fa sapere il parroco, potrebbe essere celebrato mercoledì mattina.

patrizio gabetti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore