CRONACA | domenica 22 settembre 2019 04:28

CRONACA | 21 agosto 2019, 19:35

Presidente Sitrasb, 'massima attenzione e costante monitoraggio a viadotto pretunnel G.S. Bernardo'

Riceviamo e integralmente pubblichiamo dai vertici della società di gestione del traforo che collega l'Italia alla Svizzera

Silvano Meroi, presidente Sitrasb

Silvano Meroi, presidente Sitrasb

"In riferimento all’articolo dal titolo 'Escursionista fotografa crepe e fessure nei piloni del ponte al tunnel del G.S. Bernardo', pubblicato in data odierna sul quotidiano on-line Aostacronaca.it, contenente alcune segnalazioni prodotte e presentate da un escursionista, la scrivente Società Sitrasb-Società italiana traforo Gran San Bernardo espone le seguenti precisazioni circa lo stato delle strutture oggetto della segnalazione: 

 - la foto principale dell’articolo e due delle foto in calce allo stesso riguardano la pila n.93 e precedenti del viadotto denominato “Curvone”; 

 - l’ultima foto in calce all’articolo riguarda la pila n. 3 del Viadotto denominato “Ruine”; 

 - tali manufatti, come peraltro l’intera infrastruttura in concessione, la cui costruzione risale ai primi anni ‘60, sono oggetto di ispezioni, l’ultima delle quali avvenuta nel mese di luglio 2019, da parte di una Società di ingegneria specializzata nel monitoraggio delle opere d’arte stradali all’uopo incaricata da SITRASB S.p.A.; 

 - finalità del monitoraggio è la redazione di un piano quinquennale di interventi di manutenzione che, successivamente alla presentazione al competente ufficio del Ministero Infrastrutture e Trasporti, viene utilizzato per la pianificazione dei lavori; 

 - con riferimento a quanto segnalato dall’escursionista si precisa che la società responsabile del monitoraggio non ha ad oggi classificato tra le priorità l’intervento sui manufatti fotografati, in quanto la situazione visiva di ammaloramento comporta ripristini superficiali delle strutture; 

- per quanto concerne la segnalazione inerente il viadotto “Ruine” (foto raffigurante alcune armature esposte) si comunica che tale situazione è il risultato di un disgaggio operato da personale interno, al fine di una approfondita analisi propedeutica alla definizione di un più esteso intervento di ripristino, la cui progettazione è in fase di ultimazione e la cui esecuzione avrà luogo entro l’anno in corso.

La programmazione interna dei lavori, aggiornata e implementata in base al monitoraggio costante dello stato dei manufatti e degli impianti in concessione, consente un’attenta pianificazione dei lavori, anche mediante l’utilizzo delle tecniche di intervento più appropriate e tali da consentire un livello di mantenimento più durevole nel tempo e appropriati standards di sicurezza".

Il presidente della Sitrasb ingegner Silvano Meroi

Prendiamo atto con grande soddisfazione delle importanti precisazioni della Vs società in merito alle legittime preoccupazioni dell'escursionista nostro lettore, che abbiamo fatto nostre al solo scopo di contribuire, tramite lo strumento della comunicazione e dell'informazione, alla sensibilizzazione verso la fondamentale e preziosa opera di manutenzione e prevenzione per migliorare la sicurezza lungo le arterie di traffico valdostane. p.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore