POLITICA | domenica 19 novembre 2017 03:57

POLITICA | lunedì 17 luglio 2017, 18:23

Delegazione del comune terremotato Tolentino in Valle per proseguire collaborazione solidale

Foto di gruppo della delegazione del Comune di Tolentino con le autorità regionali valdostane

Il Sindaco del Comune di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi - accompagnato dal Vicesindaco e Assessore comunale al turismo, bilancio e patrimonio, Silvia Luconi, dal Presidente della Pro Loco e Rappresentante dei Commercianti, Edoardo Mattioli - ha incontrato oggi, lunedì 17 luglio, il Presidente della Regione, Pierluigi Marquis, l’Assessore al bilancio, finanze, patrimonio e società partecipate, Albert Chatrian, l’Assessore alle Opere pubbliche Stefano Borrello, l’Assessore all’istruzione e cultura, Chantal  Certan, l’Assessore al turismo, sport, commercio e trasporti, Claudio Restano, il Vicepresidente del Consiglio Valle, Antonio Fosson, il Capo della Protezione civile Valle d’Aosta, Silvano Meroi, il Comandante del Corpo valdostano dei Vigili del Fuoco, Salvatore Coriale, il Coordinatore dei volontari della Protezione Civile della Valle d’Aosta, Maurizio Lanivi e il Presidente del Consiglio direttivo del personale volontario dei Vigili del Fuoco, Gian Marco Grange. 

L’incontro è stato occasione per ripercorrere i gravi momenti del sisma che ha colpito il comune di Tolentino il 30 ottobre 2016 e per ricordare l’intervento della Protezione civile Valle d’Aosta unitamente ai Vigili del fuoco. Il Presidente della Regione Marquis ha simbolicamente consegnato al sindaco Pezzanesi il contributo raccolto, di 93 mila euro, a favore del comune di Tolentino per realizzare un intervento di ricostruzione del Torrione e di consolidamento del Ponte di San Catervo.

 L’intervento della Valle d’Aosta presso il Comune di Tolentino ha preso avvio nella mattinata del 30 ottobre 2016, a seguito della forte scossa del primo mattino, con l’invio di due funzionari esperti nella gestione dell'emergenza appartenenti alle Strutture di Protezione Civile e di tre unità cinofile dei Vigili del Fuoco che sono state elitrasportate nelle zone colpite. 

Dopo il primo impiego nel collegamento tra la Sala Operativa Integrata (SOI) di Macerata e diversi Comuni minori, dal 2 novembre i due funzionari valdostani si sono focalizzati sul comune di Tolentino, che presentava 11.000 sfollati su quasi 21.000 abitanti e ancora 1.000 sfollati a tre giorni dal sisma. L’attività è stata di sostegno al Sindaco, per la gestione delle richieste di supporto materiali e mezzi, di coordinamento dei volontari, con una struttura di assistenza alla popolazione e agli evacuati,  prendendo in carico punti di ascolto degli psicologi, la scuola Martin Luther King, il centro di accoglienza, il padiglione preparazione e somministrazione pasti, moduli bagni/doccia, moduli dormitorio, modulo segreteria.

 Tra il 30 e il 31 ottobre, è stato infatti organizzato il trasporto e il montaggio del modulo "MAPI Aosta" (Modulo Abitativo Pronto Impiego), al servizio dell'ospedale di Tolentino a sede del Pronto soccorso, con l’impegno di dieci volontari di Protezione Civile. Ai primi di novembre è stato trasportato e allestito un modulo segreteria (censimento e ricognizione popolazione sfollata), due container dormitori (funzionali al personale impegnato), due moduli bagni / docce (assistenza alla popolazione e soccorritori).

 In previsione della riapertura delle scuole, il 21 novembre, e quindi dell’impossibilità di continuare a utilizzare le mense scolastiche per gli sfollati, il 19 novembre è entrata in servizio la cucina da campo – trasportata e montata a partire dal 15 novembre -  in grado di servire almeno 300 pasti a turno. La cucina è stata in servizio fino al 13 gennaio 2017, con un numero di pasti giornalieri iniziali pari a 500 al giorno, e oltre 6000 pasti forniti nel periodo novembre-dicembre.In  totale sono stati impegnati 92 volontari per 612 uomo/giorno, e 13 funzionari di Protezione civile.

 Il Sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi, ha espresso "la gratitudine mia e della Comunità tolentinate alla Valle d’Aosta per l’immediatezza e per la qualità dell’aiuto nel momento più difficile per la popolazione. Desidero esprimere al Presidente Marquis la nostra riconoscenza e amicizia per un legame che si è stabilito nella solidarietà, e che continuerà proprio nella realizzazione dell’intervento a cui sono destinati i fondi raccolti in Valle d’Aosta"

.Il Presidente Marquis ha sottolineato "l’intensità della vita associativa del territorio valdostano, capace di rispondere con forza nei momenti di bisogno. E’ un contributo molto importante della Comunità valdostana, che si fonda sulla solidarietà e sull’amicizia, con un volontariato che dà forza al nostro sistema di protezione civile, che unisce professionalità, efficacia e dimensione umana. In Tolentino abbiamo trovato una Comunità colpita ma solida nei valori, capace di reagire alle gravi difficoltà con determinazione e responsabilità, che desidero salutare, anche a nome del governo regionale".

info Presidenza Regione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore