/ Salute in Valle d'Aosta

Salute in Valle d'Aosta | 12 aprile 2024, 20:50

CONTRO LE DIPENDENZE UN PROTOCOLLO SPERIMENTALE E UNA TECNOLOGIA INNOVATIVA CHE UTILIZZA I CAMPI MAGNETICI PER STIMOLARE LE FUNZIONI CEREBRALI

Il trattamento si è dimostrato efficace per una vasta gamma di disturbi psichiatrici e neurologici, inclusi il Disturbo da Uso di Sostanze (cocaina, alcol, oppiacei, nicotina etc.), il Disturbo da gioco d’azzardo, il Disturbo Depressivo Maggiore resistente al trattamento farmacologico, il Disturbo Ossessivo Compulsivo e molte altre condizioni

Nelle immagini il dott. Gerardo Di Carlo, responsabile del SerD, simula una seduta di trattamento rTMS con gli operatori del servizio

Nelle immagini il dott. Gerardo Di Carlo, responsabile del SerD, simula una seduta di trattamento rTMS con gli operatori del servizio

L'Azienda USL della Valle d'Aosta inaugura il progetto "Future Waves Against Addiction", guidato dal Responsabile del Servizio per le Dipendenze (SerD). Questa iniziativa segna un importante passo avanti nell'affrontare le dipendenze da sostanze e comportamenti attraverso l'introduzione di una tecnologia innovativa: la stimolazione magnetica transcranica ripetitiva (rTMS).

Il Dott. Gerardo Di Carlo, psichiatra e Responsabile del SerD, spiega l'importanza di questa tecnologia all'avanguardia, sottolineando il suo ruolo complementare alle terapie farmacologiche e il suo potenziale nell'ambito del trattamento delle dipendenze. La rTMS è una tecnica non invasiva di neuromodulazione che utilizza campi magnetici per influenzare l'attività cerebrale, favorendo il miglioramento terapeutico. Durante le sedute, un'apposita bobina collocata sul cranio del paziente genera impulsi magnetici che stimolano specifiche aree del cervello, dimostrandosi efficace nel trattamento di una vasta gamma di disturbi psichiatrici e neurologici.

Il progetto prevede uno studio clinico che coinvolgerà pazienti selezionati e sarà finalizzato alla valutazione degli effetti della rTMS sulla riduzione del craving e su altri sintomi correlati alle dipendenze. I pazienti saranno sottoposti a valutazioni approfondite prima, durante e dopo il trattamento, con follow-up a 3 e 6 mesi per monitorare la persistenza degli effetti terapeutici.

Il Dott. Di Carlo assicura che il trattamento sarà condotto in un ambiente confortevole e rilassante presso la sede del SerD, e sarà ben tollerato dai pazienti. Il protocollo prevede tre sessioni di rTMS al giorno per un totale di 15 sessioni in 5 giorni, con l'obiettivo di stimolare intensivamente specifiche aree cerebrali per indurre effetti terapeutici duraturi.

Questo studio rappresenta solo il primo passo verso l'obiettivo più ampio di integrare la rTMS nella prassi clinica della Regione, rendendola accessibile a una più ampia popolazione affetta da dipendenze e patologie neurologiche. L'Azienda USL della Valle d'Aosta si impegna a contribuire al progresso scientifico nel campo del trattamento delle dipendenze, offrendo soluzioni terapeutiche all'avanguardia per migliorare la salute mentale e il benessere dei cittadini della regione e delle regioni limitrofe.

pi/elca

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore