/ Le Messager Campagnard

Le Messager Campagnard | 27 febbraio 2024, 13:13

Morena Danna con confagricoltura Piemonte e Torino a Bruxelles manifestazione agricoltori

Nel contesto dell'importante Assemblea di Confagricoltura a Bruxelles, la presenza della delegazione valdostana ha assunto un ruolo di rilievo, sottolineando con forza le sfide e le necessità specifiche dell'agricoltura nella regione

Morena Danna con confagricoltura Piemonte e Torino a Bruxelles manifestazione agricoltori

Accanto al Presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, si distingueva la figura autorevole della Coordinatrice Valdostana, Danna Morena, la quale ha portato avanti con determinazione le richieste e le preoccupazioni degli agricoltori valdostani.

"Oggi siamo qui per presentare un documento programmatico alle istituzioni europee per tutelare la produttività e la competitività delle nostre aziende", ha dichiarato con fermezza il Presidente Giansanti. Accanto a lui, la Coordinatrice Danna Morena, insieme ai colleghi piemontesi, ha aggiunto un valore tangibile a questa importante missione. "Confagricoltura ha presentato un documento di semplificazione burocratica della PAC e una strategia di salvaguardia delle nostre aziende, ora spetta alla politica dare una risposta", ha proseguito la Coordinatrice.

La voce della delegazione valdostana ha risuonato con determinazione nel coro delle richieste agricole, evidenziando le sfide uniche che l'agricoltura in Val d'Aosta deve affrontare. "Questa politica europea penalizza le nostre aziende, una politica che parla più di ambiente che di agricoltura, gli agricoltori considerati erroneamente la prima fonte di inquinamento", ha sottolineato con veemenza la Coordinatrice Danna Morena.

Le sue parole hanno riflesso l'importanza cruciale delle aziende agricole nella regione, non solo per la produzione alimentare, ma anche per la tutela del territorio e del patrimonio zootecnico valdostano. "L'attività delle nostre aziende agricole, soprattutto in una regione come la nostra, sono fondamentali per il mantenimento del nostro territorio e di tutto il patrimonio zootecnico valdostano che dobbiamo assolutamente tutelare", ha enfatizzato con passione.

In questa assemblea, la delegata valdostana ha rappresentato con orgoglio e fermezza gli interessi e le preoccupazioni degli agricoltori della regione, dimostrando un impegno incrollabile verso la difesa e lo sviluppo dell'agricoltura locale.

pi/red.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore