/ CRONACA

CRONACA | 19 febbraio 2024, 14:01

Approvato il calendario ittico 2024

Inizio della stagione di pesca domenica 31 marzo

Approvato il calendario ittico 2024

Giunta regionale ha recentemente dato il via libera al Calendario ittico per l'anno 2024, un documento fondamentale per regolare l'attività di pesca nella regione Valle d'Aosta. Questo calendario, redatto su proposta dell'Assessore competente e dopo aver consultato il Consorzio regionale per la tutela, l'incremento e l'esercizio della pesca, stabilisce le specie di pesci che possono essere pescate, le modalità di prelievo, i periodi, i giorni e gli orari in cui è consentita la pesca, le zone in cui la pesca è vietata e quelle in cui sono previste particolari regolamentazioni, oltre ad altre indicazioni utili per garantire un'attività di pesca sostenibile.

Una delle novità più rilevanti per il 2024 riguarda l'inserimento di nuove zone di divieto di pesca, su richiesta dei Comuni e della Struttura Biodiversità, sostenibilità e aree naturali protette. In particolare, sono state designate come riserve naturali il lago Pellaud nel Comune di Rhêmes-Notre-Dame, lo Stagno di Loson nel Comune di Verrayes e lo Stagno di Holay nel Comune di Pont-Saint-Martin.

L'inizio della stagione di pesca è stato fissato per domenica 31 marzo 2024.

L'Assessore Marco Carrel ha spiegato che la scelta delle riserve di pesca indicate nel Calendario ittico 2024 è stata basata sulle autorizzazioni del Ministero dell'Ambiente relative alle immissioni di specie ittiche non autoctone. Poiché sono in corso i procedimenti per il rinnovo di tali autorizzazioni, si è impegnato a valutare la possibilità di ampliare le zone di divieto di pesca in base alle nuove disposizioni autorizzative.


pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore