/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 05 giugno 2023, 08:00

Consiglio Comunale di Valpelline, gli esiti della riunione

Il Consiglio ha preso atto di un prelievo dal fondo di riserva ordinario effettuato dalla Giunta: 6mila euro per il pagamento di una sanzione

Consiglio Comunale di Valpelline, gli esiti della riunione

Il Consiglio comunale di Valpelline è si è riunito giovedì 1° giugno 2023, con sei punti all’ordine del giorno.

Dopo aver letto e approvato i verbali della seduta del 2 maggio, i consiglieri esamineranno e voteranno il Rendiconto della gestione 2022. Il sindaco Maurizio Lanivi ha comunicato che l’avanzo disponibile ammonta a 356mila euro, un valore in linea con quello degli anni precedenti.

Il Consiglio ha preso atto di un prelievo dal fondo di riserva ordinario effettuato dalla Giunta: 6mila euro per il pagamento di una sanzione.

Approvata la terza variazione al Bilancio di previsione pluriennale 2023 e al relativo Documento unico di programmazione. Il sindaco Lanivi ha spiegato che, oltre all’avanzo di amministrazione, entrano nel Bilancio anche gli 85mila euro di dividenti della società idroelettrica. I fondi sono destinati a piccoli interventi di manutenzione. Le voci più significative di spesa sono la realizzazione del Parco di mountain bike (20mila euro di progettazione e 80mila euro di lavori), l’intervento di sostituzione del primo tratto di acquedotto e l’alimentazione idrica dell’autorimessa comunale (85mila euro), la posa di asfalti (20mila euro), l’allargamento della strada di Le Chosod con il rifacimento dei servizi nonché l’interramento di cavi elettrici e di fibra ottica (160mila euro). La variazione pareggia dunque su 568mila euro.

È stato espresso parere favorevole all’adesione del Comune di Oyace per l’organizzazione del Festival Combin en Musique, aggiornando la convenzione in essere.

I lavori si sono conclusi con l’esame della perizia di stima asseverata inerente il fabbricato sito in frazione Le Chosod e con l’approvazione del bando di vendita. Il valore della struttura alberghiera Le lièvre amoureux e dei terreni pertinenziali risulta essere di 980mila euro. Non è stata valutata la piscina, poiché realizzata dall’attuale gestore. La messa all’asta prevede la servitù per la piazzola dell’elisoccorso. È stato posto il vincolo di destinazione d’uso all’attività turistica alberghiera. L’attuale gestore ha il diritto di prelazione e si presume che l’avviso d’asta possa essere pubblicato entro tre settimane.
I terreni circostanti sono stati valutati 65mila euro e saranno posti in vendita con diversa e successiva procedura. 

red. pol.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore