/ CRONACA

CRONACA | 22 settembre 2022, 12:00

Tante iniziative in Valle d’Aosta per il DonoDay2022

La caravona di solidarietà di associazioni e comuni in Valle d’Aosta è partita sabato 17 settembre da Ozein, passando per Châtillon per concludersi alla fine del mese di ottobre

Prima giornata di DonoDay

Prima giornata di DonoDay

Una rassegna per coloro che hanno reso il dono una abitudine quotidiana, una carovana di solidarietà snodata attraverso eventi e iniziative per promuovere e celebrare la solidarietà. Torna anche nel 2022 il “Donoday” che dal 2017 si celebra in Valle d’Aosta con eventi e iniziative nell’ambito della Giornata del Dono, promossa e celebrata a livello nazionale dall’Istituto Italiano della Donazione.

Ancora una volta il volontariato territoriale, insieme alle istituzioni locali, è protagonista di una grande iniziativa di solidarietà” ha sottolineato Claudio Latino, Presidente del CSV. “Una comunità solidale non può prescindere dal ruolo fondamentale del mondo del volontariato e il Donoday è l’evento che con forza e freschezza per oltre quindici giorni da voce e rappresenta l’energia e l’impegno di chi fa dell’impegno per gli altri una pratica quotidiana”.

Un programma denso di proposte, che si arricchirà ulteriormente di eventi nel corso del mese di ottobre, grazie anche all’alleanza solidale e sinergica con il CELVA. L’edizione 2022 si è aperta sabato 17 settembre (e poi replicata il 20) con “Ozein in mostra”, un pomeriggio di aggregazione, integrazione e solidarietà promosso di Viola, Asfib Vda e Diapsi in cui i partecipanti sono andati alla scoperta del borgo del villaggio di Aymavilles tra storia, cultura e paesaggio e con una piccola tappa finale alla mostra etnografica realizzata presso la ex scuola nell’ambito del progetto Interreg S.O.N.O. “Svelare occasioni, nutrire opportunità” curata da Emma Bochet e Nella Castellan. Si èreplica il 20 settembre.

Domenica 18 settembre, invece, sono state protagoniste le associazioni di volontariato di Châtillon, che nelle vie del centro,  hanno avuto l’opportunità di presentare le proprie attività solidali, intrattenendo al contempo bambini e adulti con attività e laboratori a sfondo ludico e sportivo finalizzati ad avviare un momento di riflessione sull’importanza della generosità spontanea. Iniziativa simile, sotto forma di vera e propria Festa in piazza si svolge il 15 ottobre a Verrès quando le diverse associazioni presenti sul territorio comunale intratterranno bambini e adulti proponendo varie attività e laboratori.

Ieri, lunedì 19 settembre, a Chamois il focus si è spostato sulla malattia e la convivenza con la settima edizione della “Walk for Parkinson’s - Spinti dal respiro”, una passeggiata nel bosco in compagnia degli istruttori di nordic walking della ASD Polisportiva “I Lupi delle ALPI”, cui si aggiunge un interessante laboratorio musicale a cura del maestro Alex Danna; organizzato dall’associazione italiana giovani parkinsoniani con il supporto logistico e i volontari del Centro regionale sportivo “Libertas Valle d’Aosta APS”.

Sabato 24 settembre sarà l’occasione per unire Francia e Italia in una piccola marcia di solidarietà dal titolo “Les kilomètres solidaires” organizzata dall’Amministrazione comunale di Sarre, in collaborazione con il Comune di La Turbie e l’Associazione des Trek’heureuses. L’iniziativa prenderà il via dall’Area6tu , presso il campo sportivo di Sarre, alle ore 16 . Sarà una camminata solidale destinata al sostegno di “Enfants Cancers Santé - guérir plus, guérir mieux”.

Dopo la parentesi sportiva delle porte aperte di domenica 25 settembre al Courmayeur Sport Center di località Dolonne, lunedì 26 settembre a Verrès e lunedì 2 ottobre a Morgex sia i bambini delle scuole elementari del paese in forma ludica sia l’intera comunità del paese saranno coinvolti in una giornata a sfondo ecologico di impegno collettivo nella pulizia di strade e zone dei comuni come fondamentale messaggio di sostenibilità e tutela dell’ambiente.

Dalle “Letture sospese” in lingua francese e francoprovenzale nell’ambito del progetto “Gaudio, il piacere di ascoltare una voce” di giovedì 29 settembre a Villeneuve e l’illuminazione straordinaria del campanile della chiesa parrocchiale di Saint-Nicolas di martedì 4 ottobre, si traslerà ancora - in concomitanza con il viaggio della delegazione di giovani volontari dalla Valle d’Aosta coordinata dal CSV a Bergamo per intavolare un dialogo di confronto e unione di sguardi, visioni e azioni capaci di rendere migliore il nostro Paese con altri cinquecento coetanei da tutta l’Italia - alla tradizionale “Festa della castagna”  di domenica 9 ottobre a Donnas, quest’anno arricchita dall’attività di animazione “Se la famiglia fosse” promossa dall’associazione “AFI Donnas”.

Sabato 15 ottobre l’associazione “ADB Gignod” celebrerà la giornata del dono attraverso la tradizionale “Festa del pane nero” mentre, ad Aosta, domenica 29 ottobre, con la bellezza floreale del “Ciclamino per la ricerca”, la sezione valdostana della “Lega Italiana per la Fibrosi Cistica” si propone di sostenere la ricerca.

La chiusura ufficiale italiana della manifestazione è prevista, a livello nazionale, per lunedì 31 ottobre.

Il programma completo delle iniziative del “DonoDay 2022” è disponibile nella sezione dedicata sul sito del CSV VdA.

L’iniziativa è promossa anche con locandine e manifesti che riportano il programma in itinere del Donoday2022 consultabile attraverso un Qr code.

redix

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore