/ CISL VdA

CISL VdA | 29 marzo 2022, 22:04

Jean Dondeynaz confermato alla guida della Cisl VdA

Dondeynaz 'Sarà obbligatoriamente il tempo dei grandi cambiamenti sociali ed economici'

Jean Dondeynaz confermato alla guida della Cisl VdA

Jean Dondeynaz è stato riconfermato segretario regionale della Cisl della Valle d'Aosta. La sua rielezione è avvenuta al termine del 19esimo congresso regionale del sindacato, che si è tenuto oggi nel centro congressi di Saint-Vincent. Ai lavori ha partecipato anche il segretario nazionale della Cisl, Luigi Sbarra.

Nel suo secondo mandato, Dondeynaz sarà affiancato da Fausto Renna e Manuela Malesan, anche loro componenti della segreteria uscente.

"Sarà obbligatoriamente il tempo dei grandi cambiamenti sociali ed economici. I cambiamenti si sa preoccupano e destabilizzano l'essere umano ma non è detto che tutto sia catastrofico, i cambiamenti possono anche essere portatori di benessere se opportunamente governati". Lo ha detto Jean Dondeynaz, segretario regionale uscente della Cisl della Valle d'Aosta, in apertura del 19esimo congresso regionale che si sta svolgendo al centro congressi di Saint-Vincent. Ai lavori partecipa anche il segretario nazionale della Cisl, Luigi Sbarra.

"Dobbiamo esserci per cambiare la nostra regione", dice Dondeynaz. E insistendo sul problema dello spopolamento della montagna afferma: "Ora i tempi sono maturi, e non più rinviabili, per invertire la rotta, le nostre comunità vanno ripopolate com'era un tempo". Il vero nodo "sarà riportare il lavoro in montagna- spiega-, insieme ai servizi e alle infrastrutture di cui una nuova comunità ha necessità". A questo proposito, sul piano sanitario, "siamo contenti che la Regione sia intenzionata a rafforzare il sistema sanitario regionale con nuove strutture di prossimità", prosegue Dondeynaz. E aggiunge: "Il Piano socio-sanitario regionale 2022-2025, che presto ci auguriamo sia approvato, contiene gli elementi che da tempo stiamo rivendicando: un ospedale che risponda ai nuovi bisogni, moderno e più efficiente, con strutture spalmate sul territorio, con un'attenzione al capitale umano, una maggiore integrazione tra assistenza e sanità".

Sono seguiti un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della guerra in Ucraina e i saluti istituzionali dell'assessore regionale all'Istruzione, Luciano Caveri, a nome del governo regionale, del sindaco di Aosta Gianni Nuti, dei rappresentanti delle sigle sindacali e delle associazioni di categoria.

Sono seguiti un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della guerra in Ucraina e i saluti istituzionali dell'assessore regionale all'Istruzione, Luciano Caveri, a nome del governo regionale, del sindaco di Aosta Gianni Nuti, dei rappresentanti delle sigle sindacali e delle associazioni di categoria. I lavori proseguiranno anche nel pomeriggio e culmineranno con l'elezione del segretario regionale, prevista alle 18.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore