/ Chez Nous

In Breve

mercoledì 18 maggio
Oggi nel 1944
(h. 11:56)
lunedì 09 maggio
domenica 08 maggio
Variante Covid
(h. 08:00)
venerdì 06 maggio
Dopo il Pd
(h. 10:11)
martedì 03 maggio
PCP non ci sta
(h. 11:00)
lunedì 02 maggio
AAA VdA vendesi
(h. 08:00)
martedì 26 aprile
Il meglio
(h. 08:00)
venerdì 22 aprile
venerdì 08 aprile
Doppia opportunità
(h. 05:00)
domenica 03 aprile
Gran bel ceffone
(h. 08:00)

Chez Nous | 27 dicembre 2021, 09:00

L’antinarcisismo

Il narcisismo politico ė la tipicità di tanti politichini chez nous che si specchiano nella propeia azione politica se ne innamorano e ritengono che la ‘loro politica’ sia la migliore e l’unica praticabile

L’antinarcisismo

La politica è per comune opinione il vivaio del narcisismo concimato da un sistema di regole scritte e non scritte che pochi violano e quelli che le violano sono vittime di commenti e giudizi aggressivi, i più benevoli, e acidi.

Il narcisismo politico ė la tipicità di tanti politici chez nous che si specchiano nella sua azione politica se ne innamorano e ritengono che la ‘loro politica’ sia la migliore e l’unica praticabile.

Di narcisismo politico  sono affetti buona parte dei consiglieri regionali, che poco poco o per nulla rispondono al Il mito greco viene descritto, Narciso, come un uomo bello, crudele con chi lo ama, che per punizione divina innamorandosi della sua immagine ne muore.

E per i politichini valdostani la descrizione greca è pressoché pertinente. Fortunatamente per noi c’è chi rifugge il narcisismo perché la sua cifra è l’umiltà, il lavoro duro ed il lavoro sotto traccia. Ma sono pochi. A fatica si potrebbe mettere in campo una squadra di rebatta capitanata da Erik Lavevaz, il presidente della Regione il cui agire è sempre distante dalla ribalta.

Come ha scritto Gianrico Carofiglio i narcisisti non sono per niente interessati ai fatti, quando contraddicono la loro realtà. Anche i fallimenti non sono concepiti, anzi negati pure a sé stessi. Infatti, da alcuni anni a questa parte, si assiste a comportamenti dettati dalla frustrazione, la rabbia; da un sentimento profondo di ingiustizia che genera un forte desiderio di rivalsa, accompagnato dalla convinzione di essere creditori e quindi meritevoli di riconoscimento. Essere votati non basta, si devono dimostrare capacità, professionalità, coerenza, dedizione.

Tutte doti che sono in buona parte la cifra della squadra di rebatta di Lavevaz che ha la capacità di fare sintesi delle istanze che le giungono e attuare politiche serie e concrete scarnificate dall’ideologia, dalla demagogia, dalle pastoie burocratiche.

Da qualche parte ho letto che il narcisista politico è quell’individuo che, nel valutare le proprie possibili scelte di voto, assume come unico, inappellabile metro di misura, il grado con cui una determinata offerta elettorale riesce a rispecchiare interamente le proprie idee’.

Vi è un chiaro sintomo, che permette di individuare questa sindrome, e lo si può cogliere nei discorsi che spesso si sentono durante le adunanze del Consiglio Valle o nelle dichiarazioni di voto. Ma forse ancora più diffuse sono le figure narcise di politichini depressi, rancorosi, inaciditi.

Il potere inebria e crea dipendenza. Ed infatti, qualcuno ha detto, logora chi non ce l’ha.

Come detto il narcisismo nasce dalla legittima e umana aspirazione ad avere riconoscimento e attenzione. Diventa però patologia socialmente distruttiva quando l’io vuole dominare sulla squadra e alimenta invidie e gelosie tali da distruggere relazioni e far naufragare il lavoro d’insieme

Per contro Erik Lavevaz e la sua squadra di rebatta hanno l’umiltà di non pensare di essere depositari di verità e abilità superiori alla somma di verità e abilità detenute da tutti gli altri.

Lavevaz è impegnato a rafforzare i legami di squadra, quelli fiduciari tra i componenti e riducendo lo spazio di protagonismi individuali in ogni contesto in cui la giunta è chiamata ad agire, mettendo in primo piano nell’azione il bene comune, il bene della Petite Patrie e non dei singoli o di questo o quel gruppo di pressione.

piero.minuzzo@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore