/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 04 dicembre 2021, 21:03

Non scende la curva dei contaggi

Oggi in Italia 16.632 casi e 75 morti, Iss, 9 casi di Variante Omicron in Italia. Da lunedì supergreen pass

Non scende la curva dei contaggi

I nuovi positivi rilevati nell'ultima giornata sono 67, a fronte di 47 guariti. I casi testati sono stati 283. Salgono ancora i positivi attuali: sono 741, di cui 717 in isolamento domiciliare. In discesa i ricoveri, sono 24 (due in meno di ieri), di cui 22 si trovano nei reparti ordinari e due in terapia intensiva.

Oggi in Italia 16.632 casi e 75 morti, Iss, 9 casi di Variante Omicron in Italia

Aumenta l'incidenza di contagi da Covid in Italia secondo l'ultimo monitoraggio Iss sull'andamento della pandemia, salgono anche i ricoveri, Rt in lieve calo; il 51% dei casi in età scolare sono nella fascia 6-11 anni. L'Alto Adige da lunedì passa in zona gialla: si aggiunge al Friuli Venezia Giulia, mentre il resto dell'Italia resta in fascia bianca. Nel bollettino dei contagi di oggi si contano 2.560 nuovi casi in Veneto, 677 in Toscana, 43 in Basilicata. Nel nostro Paese si contano 9 casi della variante Omicron. Crescono le prime dosi di vaccino Covid, da lunedì cambiano le regole con l'entrata in vigore del decreto Super Green Pass. NDal 16 dicembre vaccino Pfizer per bambini. In Italia oltre 7,5 milioni di terze dosi. Papa Francesco: "Vaccini necessari, servono sacrifici".

Covid, da lunedì arriva il super Green pass: ecco cosa cambia

Super green pass in vigore in Italia da lunedì 6 dicembre (fino al 15 gennaio) per arginare i contagi, mentre la variante Omicron sale alla ribalta. La certificazione rafforzata, che prevede misure più rigide per i no vax, comprende regole diverse per chi è vaccinato o guarito dal Covid sin dalla zona bianca oltre che in zona gialla, arancione e rossa. Da lunedì, dopo il Friuli Venezia Giulia, cambierà colore anche l'alto Adige. A parte queste due regioni in zona gialla, il resto d'Italia resta in zona bianca.

A partire da lunedì quindi il Green pass si sdoppia: ci sarà quello rafforzato, rilasciato solo alle persone vaccinate o guarite, e quello base rilasciato a chi si sottopone a un tampone molecolare (valido per 72 ore) o antigenico (valido per 48 ore). Chi possiede già un Green pass valido per vaccinazione o guarigione non deve scaricare una nuova Certificazione perché sarà l’app Verifica C19 a riconoscerne la validità.

Da lunedì inoltre il Green pass base, ottenuto anche con tampone, sarà necessario per entrare in metropolitana, salire sugli autobus e prendere treni regionali rispetto ai soli viaggi su mezzi di lunga percorrenza (aerei, navi, treni Intercity e Alta Velocità, corriere funivie, cabinovie, impianti sciistici). Le uniche esenzioni riguardano i soggetti di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale. 

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore